Crisi Alival, Capecchi-La Pietra (FdI): “Dopo la presentazione del piano industriale si parli del futuro dello stabilimento di Ponte Buggianese”

“I lavoratori da tre mesi sono in attesa che l’azienda si renda disponibile ad aprire un vero confronto”.

“Si riparta dal piano industriale per evitare la chiusura dei tre stabilimenti di Lactalis a Ponte Buggianese, Reggio Calabria e Cinigiano. E dopo la presentazione del piano industriale si parli del futuro dello stabilimento della Valdinievole: i lavoratori da tre mesi sono in attesa che l’azienda si renda disponibile ad aprire un vero confronto” dichiarano il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Alessandro Capecchi, ed il senatore Patrizio La Pietra, componente della Commissione Agricoltura e Agroalimentare.

“L’azienda si deve assumere la responsabilità sociale e morale della chiusura dello stabilimento di Ponte Buggianese. Basta con la solita retorica del “chiudiamo tutto”, deve intavolare realmente un confronto serio con i lavoratori sulle prospettive e sugli investimenti –sottolineano Capecchi e La Pietra- Nel recente consiglio comunale aperto è emerso che il canale istituzionale regionale è l’unico praticabile per una trattativa ad ampio raggio, visto che il Ministero dello Sviluppo economico interviene soltanto per casistiche più consistenti. La Regione non deve e non può mollare la presa sollecitando, con tutti i mezzi a disposizione, la proprietà verso una soluzione della crisi che eviti la dismissione dei siti produttivi”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,959FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati