Ddl ecovandali, Vietri (FdI): Aumento pene necessario, sinistra dalla parte dei vandali

“La dei Deputati, in via definitiva, ha approvato il Ddl contro gli ecovandali proposto dal Ministro della Gennaro Sangiuliano. Si tratta di un provvedimento atteso da tempo e necessario, che ristabilisce un principio semplice ma chiaro: chi rompe, paga”. Lo dichiara, in una nota, il deputato di Fratelli d'Italia Imma Vietri. “È legittimo – continua – il principio di manifestare una propria idea, ma non lo si può fare a spese degli italiani. D'ora in poi, chi deturperà i nostri monumenti dovrà risarcire il danno provocato a proprie spese. In particolare, il ddl dispone, tra le varie misure, sanzioni amministrative, che vanno da un minimo di 10.000 ad un massimo di 60.000 euro, rispetto alla distruzione, dispersione, deterioramento, deturpamento, imbrattamento e uso illecito di beni culturali o paesaggistici. I proventi delle sanzioni verranno devoluti, poi, al Ministero della Cultura per il ripristino dei beni, a prescindere dall'appartenenza pubblica o privata dei medesimi”. “E' davvero inconcepibile che, di fronte ad una norma di buonsenso voluta con forza dal Governo , a seguito degli spiacevoli episodi degli ultimi mesi in alcune città italiane, e promossa con tenacia dal Ministro Sangiuliano, parte della sinistra si sia schierata contro, pur di difendere coloro che non hanno alcun rispetto del nostro patrimonio artistico e culturale, di cui tutti dovremmo essere orgogliosi e che tutti, al di là delle bandiere di partito, dovremmo tutelare”, conclude Vietri.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x