De Marchi (FdI): “Rispondere alla crisi del commercio con atti concreti”

Una richiesta ufficiale affinché la Giunta deliberi l’abbattimento a zero del canone per l’occupazione del suolo pubblico da parte di bar e ristoranti che potranno usufruire del regime straordinario per i tavolini all’aperto. A presentarla il gruppo Fratelli d’Italia.
Occorre rispondere alla crisi del settore causata dalla pandemia prima e dalle conseguenze della guerra in Ucraina poi afferma de Marchi.
Con la nuova legge di bilancio il Parlamento ha prorogato l’esenzione del canone di occupazione del suolo pubblico fino al 31 marzo, disponendo che le mancate entrate agli enti locali saranno compensate mediante un fondo ad hoc appositamente individuato dal Governo.
Le attività di somministrazione hanno particolarmente sofferto per effetto dei diversi provvedimenti legati alla pandemia e sono adesso minacciate dalle ulteriori difficoltà causate dalla crescita esponenziale dei costi delle utenze, che per gli esercizi di somministrazione sono praticamente triplicati, come conseguenza della guerra in Ucraina. Per questo chiediamo che la giunta faccia un gesto concreto per aiutare i commercianti e l’economia cittadina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,353FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati