De Priamo (FdI): “Norma su contrasto ai rave frutto solo di buon senso, nessuna limitazione a libertà”

“L’introduzione della norma sul contrasto ai rave party illegali, con la previsione del nuovo art. 434 bis del codice penale, è solo frutto di buon senso in quanto colpisce dei reati quali occupazione abusiva e l’invasione di terreni e edifici pubblici e privati, finalizzati a raduni al di fuori di qualsiasi controllo sulla sicurezza e di qualsiasi normativa sull’organizzazione di eventi, e all’interno dei quali, come più volte dimostrato da decessi, ferimenti e malori, circolano in maniera assolutamente libera e addirittura incentivata sostanze stupefacenti di qualsiasi tipo”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia Andrea De Priamo.
“La nuova norma non pone alcun limite a libertà individuali costituzionalmente garantite, quali associazione o manifestazione del pensiero, ma punisce la violazione di reati già esistenti che vengono messi in atto con la finalità ulteriore di lucrare illecitamente su tali eventi e di favorire l’utilizzo smodato e garantito di droghe. Inoltre la nuova tutela i proprietari di fondi ed edifici che vengono invasi e tutela anche chi, in occasione di tali eventi, potrebbe finire in edifici sottoposti a sequestro per inagibilità. Stupisce – conclude il senatore De Priamo – la levata di scudi dell’opposizione contro una norma che vuole solo tutelare salute pubblica, proprietà privata e rispetto delle normative in materia di sicurezza e di organizzazione di eventi, andando a rompere quel perverso meccanismo di speculazione economica che si muove intorno al sistema dei rave illegali”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
11,148FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati