De Priamo (FdI): “Situazione canili di Roma insostenibile. L’Amministrazione si attivi per servizio che rispetti gli animali”

“L’intervento dell’Anac che evidenzia le criticità dei canili di Roma pone in tutta la sua drammaticità le condizioni in cui vengono tenuti gli animali affidati ai ricoveri del Comune, assolutamente inadeguati a garantire cure idonee e una sistemazione dignitosa per gli ospiti a quattrozampe”. Lo dichiara il consigliere capitolino di Fratelli d’Italia Andrea De Priamo, Presidente della Commissione Trasparenza.

“L’Autorità anticorruzione ha chiarito che le responsabilità del sovraffollamento e delle criticità strutturali dei canili di Roma, tra cui mancanza di locali attrezzati o assenza di ambulatori veterinari sufficienti, sono da imputare alla mancanza di interventi idonei da parte di Roma Capitale. Il che renderebbe impossibile per la società che ha la gestione veterinaria dei canili di svolgere in maniera adeguata il proprio operato, anche in considerazione del fatto che è stato predisposto un affidamento in base alla migliore offerta economica, quindi favorendo un ribasso sul prezzo, e non sulla base della qualità del servizio offerto. La situazione sanitaria insostenibile e la mancanza di attenzione da parte dell’Amministrazione Capitolina ai problemi degli animali da affezione abbandonati è inaccettabile, come più volte abbiamo denunciato in passato. E, come già capitato e denunciato in una nostra recente interrogazione, a volte si ricorre a strutture private esterne e diverse rispetto a quelle che hanno affidato il servizio per poter curare gli animali ricoverati”.

“La Giunta Gualtieri intervenga subito – conclude De Priamo – e dia seguito ai rilievi mossi dall’Anac nei 180 giorni intimati dall’autorità. Nel 2022, soprattutto con la normativa vigente che impone obblighi ben precisi, non è tollerabile una tale mancanza di sensibilità, di rispetto e di umanità verso gli animali abbandonati”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,893FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati