Difesa: FDI a Teulada, ritardi su esercitazioni simulate

I progetti innovativi per avviare all’interno del Poligono di Teulada l’utilizzo del sistema di addestramento con tecnologia avanzate, denominato Siat, devono decollare al più presto. Lo hanno chiesto, con un sit-in davanti ai cancelli della base, gli esponenti di Fratelli d’Italia guidati dal capogruppo in Consiglio regionale Paolo Truzzu e dal coordinatore regionale e deputato Salvatore Deidda. Per occorre “evitare ulteriori ritardi sui lavori per la realizzazione della piattaforma Siat che, nel pieno rispetto dell’ambiente e della salute degli operatori del poligono, consente di effettuare le esercitazioni militari attraverso simulazioni elettroniche”. “Vogliamo tenere alta l’attenzione su un progetto che se realizzato – spiega Truzzu all’ANSA – consentirebbe di ridurre l’impatto ambientale sul territorio in quanto ridurrebbe le esercitazioni a fuoco, e garantirebbe occupazione di qualità con tecnici e ingegneri, riportando a casa tanti militari sardi, 1800, ora impiegati fuori dall’Isola” ricorda che “si tratta di un programma con un investimento imponente da parte del ministero della Difesa: si parla di finanziamenti statali già approvati per oltre 20 milioni di euro, per l’utilizzo delle tecnologie più avanzate di guerra simulata, senza inquinamento acustico, ambientale o altro rischio”. Teulada diventerebbe, così, il centro di addestramento anche per gli enti civili, della protezione civile, dei vigili del fuoco e dei volontari.

Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,173FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati