Dipartimento difesa (): Stanziati per il sacrario militare italiano di Saragozza in seguito alla segnalazione di

“Lo scorso 4 novembre presentai un’interrogazione, per capire come mai, quella che è la seconda struttura storica e significativa per importanza all’estero dopo El Alamein, ovvero il Sacrario Militare italiano di Saragozza, non ha mai ricevuto le giuste attenzioni in fatto di decoro da parte della Difesa. Oggi, a distanza di un anno, dai vertici ci fanno sapere che l’avvio dell’iter amministrativo presso le Superiori Autorità spagnole per l’assegnazione di specifici per il finanziamento dei lavori di restauro e messa in sicurezza del Sacrario – stabiliti dopo un sopralluogo effettuato dal Commissario Generale, un rappresentante del Consolato Generale, l’addetto per la Difesa dell’Ambasciata d’Italia a Madrid, il Vice Console Onorario di Saragozza e due architetti locali – ha subito un rallentamento a causa dell’emergenza . Ringraziamo la Difesa per aver provveduto allo stanziamento dei , in seguito alla nostra interrogazione parlamentare. Noi di Fratelli d’Italia, da parte nostra, continueremo a vigilare e verificare che tutte le opere stabilite vengano completate al fine di consentire la riapertura del Sacrario al pubblico nel più breve tempo possibile”, è quanto dichiarano Salvatore Deidda, Deputato di e Capogruppo in Commissione Difesa e i componenti del Dipartimento Difesa per .

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

18,254FansLike
4,191FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x