Disabili: Bellucci (FdI) INPS nega assegno invalidità e inclusione dei più fragili

“Con il messaggio dell’INPS del 14 ottobre 2021, prende avvio la negazione dell’assegno mensile d’assistenza alle persone invalide parziali, dal 74% al 99%, che svolgono piccoli lavoretti percependo meno di 4.931 euro l’anno e che fino ad ora, invece, ricevevano tale previdenza di 287€ al mese.
Una decisione inaudita e discriminatoria, che va nella direzione della negazione stessa del diritto all’inclusione sociale delle persone con disabilità, le quali sono così costrette a non svolgere alcun attività lavorativa, anche di poche ore settimanali, se vogliono continuare a beneficiare dell’assegno di  assistenza.
Un paradosso frutto di una burocrazia bizantina che ha interpretato in modo cinico e eccessivamente restrittivo l’orientamento della Corte di Cassazione. Così facendo l’INPS si accanisce sui più fragili, li priva di lavori che sostengono l’autorealizzazione e spesso si integrano con il percorso terapeutico e di socializzazione, oltre ad essere un piccolo aiuto economico in particolare per le famiglie più in difficoltà. Fratelli d’Italia si opporrà con tutte le sue forze a quest’atto discriminatorio; stiamo presentando un’interrogazione parlamentare in merito in cui chiediamo l’intervento immediato del Governo per ripristinare il riconoscimento dell’assegno di assistenza mensile e così garantire la piena tutela e inclusione delle persone invalide”.
Lo dichiara Maria Teresa Bellucci, deputato di e  Capogruppo in Commissione Affari Sociali.
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,397FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati