Disabilità: Barbato (FdI), a Roma sul tema della disabilità c’è ancora molto da fare

Tavola rotonda organizzata al consiglio regionale sulle politiche di sostengo alle persone con disabilità.

“Sul tema della disabilità e su quali debbano essere le politiche di sostegno da portare avanti rimane ancora molto da fare, sia a livello nazionale che locale. Su Roma, in particolare, si registrano una serie di problematiche e criticità che richiedono risposte immediate.” Lo ha dichiarato la consigliera capitolina di Francesca Barbato durante la tavola rotonda ‘Politiche per il sostegno alle persone con disabilità e alle loro famiglie’ che si è tenuto presso il consiglio regionale del Lazio con la partecipazione del Pres. della Consulta Cittadina per la Disabilità Umberto Gialloreti, il Pres. della Consulta Cittadina per la Salute Mentale Eugenio Ricci, insieme a circa 30 associazioni del settore, le consulte municipali e le famiglie. “La legge sul Dopo di Noi, ad esempio, istituita nel 2016, ha visto applicati i propri principi con scarsissima efficacia e con preoccupanti ritardi sulla reale attuazione dei progetti da essa previsti. Più in generale le iniziative a favore delle persone con disabilità sul territorio romano sono state portate a termine grazie alle famiglie direttamente interessate e al proprio spirito di iniziativa individuale. Mancano le figure istituzionali previste dalla legge per tutelare queste situazioni, che si dedichino a questi progetti.” Alla tavola rotonda sono intervenuti anche il consigliere regionale di Massimiliano Maselli e il deputato di Luciano Ciocchetti. Maselli ha precisato come “occorra istituire una task-force a livello dipartimentale che sia di supporto a tutti i municipi ma tutto questo non potrà essere possibile se non grazie a una vera integrazione socio-sanitaria che ancora non esiste e sulla quale bisognerà lavorare dalla prossima consiliatura regionale. Ciocchetti ha evidenziato, invece, come altro grande tema sia “la riduzione degli assegni dei contributi di cura per la disabilità, che la scorsa estate sono stati ridotti alle famiglie. Si tratta di una riduzione anche del 30 e 40 per cento in quanto la delibera di giunta regionale 897 del 2021 ha fornito delle linee guida che hanno in qualche modo comportato questa riduzione.” Infine la consigliera Francesca Barbato ha avuto evidenziare come “occorra spendere più tempo e cura sul tema del disagio mentale poiché assolutamente sottovalutato e che si sta manifestando fortemente soprattutto in questi momenti post pandemia e nelle fasce più giovani. C’è bisogno di parlarne di più”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
11,313FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati