Dl Giustizia. Balboni (FdI): grazie a Fi bocciato emendamento aumento soglia per detenzione ai domiciliari

“L’ordinamento penitenziario vigente prevede che all’età di 70 anni qualsiasi condannato possa chiedere di scontare la pena detentiva ai domiciliari. Una norma che risale agli anni ’70 del secolo scorso, quando le condizioni psicofisiche di un settantenne e la sua stessa speranza di vita erano ben diverse da quelle di oggi. Per fortuna oggi un settantenne in salute può ancora considerarsi ‘giovane’. Per questa ragione avevo presentato un emendamento al dl all’esame in Commissione in Senato per elevare la soglia dell’età a 75 anni. Incredibilmente oltre al Pd hanno votato contro i quattro commissari di Forza Italia, mentre i senatori Giarrusso e Crucioli (M5S) votavano a favore insieme a e Lega. In tal modo l’emendamento è stato bocciato con 16 voti contrati e 12 a favore, risultando così determinante il voto contrario dei 4 componenti di FI. I criminali ringraziano e gli italiani perbene ancora una volta hanno un motivo in più per preoccuparsi”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Alberto Balboni, vicepresidente Commissione Giustizia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,373FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati