Dl Intercettazioni. Santanchè (FdI): è coronavirus della Giustizia. Da Pd e M5S uso indiscriminato trojan

“Questo decreto legge sulle intercettazioni è il coronavirus della giustizia. Questa maggioranza attraverso un utilizzo indiscriminato del trojan ha deciso di cambiare quelli che sono i diritti fondamentali delle persone. Ma non tanto per gli assassini, i terroristi e i delinquenti, ma per le persone comuni, che magari per una semplice delazione, per un’ipotesi, per un sospetto di reato amministrativo, si troverebbero e si troveranno la loro vita sbattuta in prima pagina. Pd e M5S stanno mettendo in piedi una gogna moderna. Sono cambiati gli strumenti, ma la gogna rimane. Con questo provvedimento i cittadini si troveranno così gettati in una sorta di grande fratello senza diritti e tutele per la loro privacy. E quello che è certo è che l’unica fiducia di cui potrà contare questo governo è quella ottenuta nei Palazzi, perchè i cittadini ormai hanno ormai ampiamente dimostrato che non hanno più intenzione di concedergliela”. Lo ha detto la senatrice di Fratelli d’Italia, Daniela Santanchè.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
11,214FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati