Dl Rilancio: Trancassini (FDI), bocciato emendamento su dimezzamento contributi per chi mantiene livelli occupazionali

Da maggioranza e governo no a proposta ma sì a mancette

“Governo e maggioranza continuano a non capire quali sono le necessità e le priorità di milioni di italiani che versano in grave crisi economica dopo l’epidemia Covid-19”.

Così Paolo Trancassini, capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Bilancio commenta la bocciatura dell’emendamento al decreto Rilancio a prima firma Giorgia che chiedeva il dimezzamento dei contributi previdenziali a carico di quei datori di che manterranno i livelli occupazionali invariati rispetto a quelli precedenti al Covid 19.

“Sarebbe stato – aggiunge Trancassini – un utile strumento per finanziare la ripartenza economica. E invece, a fronte delle mancette e delle consulenze che continuano ad essere presenti nel decreto Rilancio, viene bocciata da governo e maggioranza una proposta di assoluto buon senso”.

“Su questo emendamento – conclude il deputato di FDI – abbiamo chiesto almeno l’accantonamento, una riflessione, ma la risposta che ci è stata data è in linea con quanto già sostenuto dal ministro dell’Economia Gualtieri: “vedremo a luglio e ad agosto”. Peccato, però, che a luglio ci siamo già e che ad agosto molte imprese avranno già chiuso”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,515FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati