Dl Sostegni. Calandrini (FdI): su cartelle esattoriali stop a proroghe, soluzione è ristrutturazione debito. Presentato emendamento FdI

“Sulle il governo continua ad andare avanti a suon di proroghe degli invii, senza affrontare concretamente il problema. Per Fratelli d’Italia la soluzione non può limitarsi allo stralcio delle cartelle fino a 5.000 euro accumulati nel periodo 2000-2010, come previsto dal Sostegni, crediti datati che nella maggior parte dei casi erano inesigibili. Né tantomeno si può pensare ad un condono. La proposta di Fratelli d’Italia è ristrutturare il debito del contribuente con il , cosa che porterebbe vantaggi ad entrambi. Una delle possibili soluzioni che abbiamo inserito come al Sostegni prevede di calcolare il debito complessivo che il contribuente titolare di ha accumulato, e dilazionare il pagamento fino a 120 rate, a partire dal gennaio 2022 eliminando sanzioni ed interessi. In questo modo lo si garantirebbe le entrate, e il contribuente potrebbe ripagare il debito senza sentirsi schiacciato. In questo momento di Fratelli d’Italia ribadisce che c’è bisogno di un amico e non di un tiranno, in particolare verso le imprese che tanto hanno sofferto in questi mesi di restrizioni e chiusure. Vediamo se il governo vorrà ascoltarci o se andrà avanti con l’ennesima proroga che è solo un tampone non risolutivo della questione”.

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Nicola Calandrini, capogruppo nella Commissione Bilancio.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,387FansLike
5,897FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x