Dpcm. La Pietra (): Giani non attenda zona arancione, chiarisca subito. Caccia non è vietata

“Il presidente Giani annuncia che la Regione Toscana potrebbe diventare zona arancione grazie alla diminuzione dei parametri sanitari già dal prossimo 3 dicembre. Sicuramente una buona notizia per tutti i toscani. Chiediamo, però, a Giani di chiarire subito, e quindi non di aspettare il passaggio di fasce, cosa vuole fare per l’attività venatoria. La posizione di Fratelli d’Italia è chiara e si basa su quello che è scritto nel Dpcm del 3 novembre scorso riguardo la zona arancione, e cioè che ‘è vietato ogni spostamento con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale comune’. Ciò significa che la caccia, essendo al momento una attività non sospesa, può essere praticata nell’ambito della propria ATC di iscrizione, permettendo così al cacciatore di spostarsi in Comuni diversi da quello di residenza quando le condizioni non permettono di esercitarla nel proprio. L’attività venatoria è estremamente importante, non solo per il settore e l’indotto che c’è dietro l’intera filiera, ma perché esse rappresenta una attività di pubblica utilità grazie ai prelievi che consentono di controllare la quantità di fauna selvatica, che in alcuni casi è diventata una vera e propria emergenza sotto il profilo agricolo, sanitario e non ultimo della sicurezza stradale. Attendiamo, quindi, da Giani un atto di chiarezza. Non faccia come i suoi amici di governo riguardo la pesca che hanno lasciato tra le FAQ un’assurda contraddittorietà: la presenza contestuale sul sito del Dipartimento dello Sport della Presidenza del Consiglio e del governo di informazioni che, da un lato, consentono la pesca e, dall’altro, la vietano. Così come hanno evidenziato per giorni, congiuntamente, e federazioni Fipsas e Fiops, giustamente interessate a tutelare i pescatori da possibili ingiuste contestazioni”.

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Patrizio La Pietra, capogruppo in Commissione Agricoltura.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

18,278FansLike
4,191FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x