Due anni di , l’ del mercato caseario italiano crolla del 32%

175 views

Chi semina, raccoglie. È proprio il caso di dirlo. A due anni dall’entrata in vigore in via provvisoria dell’accordo di libero scambio tra Unione Europea e (), il settore caseario per esportazione è crollato di più del 30%.  Nonostante sia stato ratificato ad oggi da appena 15 Paesi Europei su 28, le conseguenze appaiono disastrose. A lanciare l’allarme è la stessa Coldiretti sulla base di dati pubblicati dall’Istat. La diffusione del falso Made in Italy ha ridotto lo spazio ai prodotti originali dall’Italia e lo dimostra – sottolinea la Coldiretti – il fatto che il  festeggia l’anniversario con la produzione nel primo semestre del 2019 di ben 6,3 milioni di chili di falso Parmigiano Reggiano (Parmesan), in aumento del 13% rispetto allo stesso periodo del 2018, di 4,5 milioni di ricotta locale, di 1,9 milioni di chili di Provolone taroccato ai quali si aggiungono addirittura 74 milioni di chili di mozzarella e ben 228mila chili di un non ben identificato formaggio Friulano, che certamente non ha nulla a che vedere con la Regione più a Nord est d’Italia.

L’allarme fu lanciato già da Giorgia Meloni, che da anni si batte per la tutela delle nostre eccellenze. Nel 2015 gridò al pericolo che correvamo se avessimo permesso all’ di far produrre formaggi con il latte in polvere e nel maggio scorso avvisò “sconcertante il silenzio del governo riguardo l’operazione suicida di consegnare la distribuzione dei formaggi italiani ai francesi”.

Il Parmigiano Reggiano oggi può essere liberamente prodotto e commercializzato dal con la traduzione di Parmesan ed è anche possibile produrre e vendere Gorgonzola, Asiago e Fontina, mantenendo una situazione di ambiguità che rende difficile ai consumatori distinguere il prodotto originale ottenuto nel rispetto di un preciso disciplinare di produzione dall’imitazione di bassa qualità.

Oggi i risultati sono scritti nero su bianco: il settore caseario nazionale che nel semestre fa registrare complessivamente un crollo in quantità esportate in del -32% con punte negative del -33% per il Provolone, del – 48% per il gorgonzola, del -46% per il pecorino romano ed il fiore sardo e del -44% per Asiago, Caciocavallo, Montasio e Ragusano, secondo l’analisi Coldiretti su dati Istat relativi al primo semestre del 2019. Una situazione in netta controtendenza rispetto a quello che avviene sui mercati mondiali dove il settore caseario nazionale fa registrare una crescita del 7% e raggiunge il massimo di sempre nel semestre considerato.

Come accusa Coldiretti sono falsi otto pezzi di Parmigiano su dieci senza considerare peraltro i falsi che arrivano da altri Paesi sul mercato canadese con l’accordo che ha legittimato per la prima volta nella storia dell’Unione Europea le imitazioni del . Di contro aumenta di 9 volte la quantità di grano importato dal in Italia nel primo semestre del 2019 rispetto allo stesso periodo del 2018, per un totale di 387 milioni di chili. La situazione è drammatica, è necessario invertire la rotta, prima che non si possa più tornare indietro. Lo ha detto, a margine della kermesse Atreju, anche la deputata di Fratelli d’Italia Ylenja Lucaselli.

Non sembra promettere bene il neo ministro Teresa Bellanova, per la quale la ratifica del sembra invece essere una priorità.

Flaminia Camilletti
Flaminia Camilletti
Laurea in Rel. Internaz. Scrivo, leggo e nuoto. Mi occupo di politica e mi interesso di economia. Scrittrice e giornalista freelance. Appassionata di musica, ma solo di quella che piace a me. Scrivo di tutto ciò che riesco a capire, quello che non capisco cerco di studiarlo.
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

17,856FansLike
3,821FollowersFollow

Leggi anche

Video. Covid, Meloni: il Governo ha gettato nel cestino le nostre proposte.

"Abbiamo depositato migliaia di proposte serie che arrivavano dal confronto con le categorie produttive che ritenevamo potessero dare una mano. Dei 2000 emendamenti presentati...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

Video. Covid, Meloni: il Governo ha gettato nel cestino le nostre proposte.

"Abbiamo depositato migliaia di proposte serie che arrivavano dal confronto con le categorie produttive che ritenevamo potessero dare una mano. Dei 2000 emendamenti presentati...

Conte ricomincia … ma oggi più che mai i dpcm sono incostituzionali.

Con l’arrivo dell’autunno e della nota e assai sbandierata nei mesi addietro seconda ondata, è tornata l’abitudine del premier di emanare i tanto cari...

Idrossiclorochina e Covid19. Una cura boicottata con troppa fretta?

Non vi sono dubbi che mai prima del manifestarsi di questa pandemia, la comunità scientifica sia caduta in così tante esitazioni, contraddizioni e ritrattazioni....

Titolo V: limiti e ripercussioni su stato sociale e unità nazionale

L’Italia non è uno Stato federale ma uno Stato unitario decentrato attraverso i suoi enti territoriali. Tale decentramento trova attuazione soprattutto attraverso le Regioni,...
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x