Eaut, Veneri (FdI): “La mozione della maggioranza mette una toppa aumentando le poltrone”

I consiglieri di Fratelli d’Italia si sono astenuti in aula del Consiglio regionale e non hanno votato la mozione della maggioranza, che chiede di aumentare il numero dei componenti del Cda di Eaut. “In estate erano stati espressi 4 nomi rappresentativi del territorio della Valtiberina ma nessuno è stato preso in considerazione. Si strumentalizzano le problematiche dei territori per fini elettorali”.

“La mozione della maggioranza, che vuole aumentare il numero dei componenti del Cda dell’Ente Acque umbro toscane, prende le distanze da una decisione del Governatore Giani che ha nominato il rappresentante, spettante alla Toscana, di Eaut. La mozione della maggioranza, che non programma, vuole cercare di mettere una toppa aumentando le poltrone -dichiara il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia Gabriele Veneri- Erano stati espressi 4 nomi rappresentativi del territorio della Valtiberina ma nessuno è stato preso in considerazione. La classe politica locale non viene ascoltata ed i vertici locali e regionali del Centrosinistra non hanno alcun interesse a dare risposte al territorio. Visto che quando è stato presentato questo atto eravamo in campagna elettorale, adesso ci si è affrettati a discutere questa nomina in Consiglio regionale quando si potevano prendere decisioni diverse nelle sedi opportune. Purtroppo, si strumentalizzano le problematiche dei territori per fini elettorali. Con la nostra astensione, abbiamo voluto denunciare il totale disinteresse della maggioranza regionale rispetto ai problemi reali dei territori. Si fanno mozioni durante le campagne elettorali per avere consensi, quando si poteva intervenire concretamente in fase di decisione delle nomine”.

“Nell’impegnativa della mozione si scrive “senza aumentare” i costi. Ma come è possibile aumentare il numero dei componenti del Cda di Euat senza aumentare i costi? Se non, magari, aumentando le altre voci di bilancio o remunerando di meno il degli altri rappresentanti che si trovano a gestire un ente con molte responsabilità e che gestisce un’infrastruttura estremamente importante come la Diga di Montedoglio -sottolinea Veneri- Questo invaso, dopo il crollo del 2010, è un’opera, come dimostrato dalla siccità estiva, strategica per la nostra agricoltura e per rifornire di acqua cittadini e territorio della Valtiberina. Su questo tema mi sono sempre confrontato con la nostra consigliera di Sansepolcro Laura Chieli, lavoriamo in stretta collaborazione. Tra l’altro, le comunità locali da anni si lamentano con Eaut per gli alti costi delle bollette per la fornitura d’acqua”.

“Domani al Consiglio dell’Unione dei Comuni della Valtiberina presenterò una mozione per l’istituzione di un tavolo di consultazione permanente, che si riunisca ciclicamente e lo faccia al cospetto del neo presidente aretino di Eaut, Simone Viti. L’iter della nomina della presidenza di Eaut è stato lunghissimo, hanno avuto tanto tempo per poter pensare ma, guarda caso, le cose si sono mosse soltanto sotto elezioni. La costituzione di un tavolo permanente darebbe garanzia di partecipazione a tutte le forze politiche, mentre l’aumento dei componenti del Cda di Eaut non offre nel tempo questa garanzia” fa sapere la consigliera comunale di Sansepolcro e consigliera provinciale Laura Chieli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
11,205FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati