Ecovandali. Palombi (FdI): Chi danneggia i monumenti deve risarcire

“Come spesso ha detto il Ministro Sangiuliano, parlando di questa proposta di legge, si applica un principio semplicissimo, ‘chi rompe paga, chi danneggia i monumenti deve risarcire le spese che lo stato sostiene per ripristinare le opere danneggiate'. Si tratta di spese che, diversamente, ricadrebbero sulla collettività”. Lo ha detto Alessandro Palombi, deputato di Fratelli d'Italia, durante la dichiarazione di voto sulla pdl sugli Ecovandali.
“Un provvedimento che rappresenta una risposta energica, chiara e decisa nei confronti di coloro che, attraverso condotte che non sono in alcuna maniera giustificabili, rendono inservibili, imbrattano o comunque deturpano i nostri beni culturali, artistici o paesaggistici. Non siamo di fronte a un governo liberticida e reazionario che intende mettere a tacere chiunque protesti. Ma è impensabile che si possa far passare il concetto che qualsiasi forma di protesta possa essere esercitata violando le norme che regolano la vita consociativa della nostra comunità nazionale o in questo caso, anche semplicemente il buon senso civico. Questa norma – ha detto ancora Alessandro Palombi – non vuole in alcuna maniera limitare il diritto a manifestare bensì vuole far sì che questo diritto venga espresso in maniera conforme alle norme e soprattutto senza che il patrimonio pubblico ne debba soffrire o rimanere danneggiato”.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x