Elezioni a Latina, Calandrini (FdI): Consiglio di Stato mette fine alle fake news di Coletta

Con la sentenza del Consiglio di Stato che respinge il ricorso dell’ex sindaco di Latina Damiano Coletta, la mette fine alle fake news raccontate in questi giorni da Coletta e dalla sua maggioranza. Relativamente alle elezioni di ottobre 2021, il Consiglio di Stato parla chiaramente di “inquinamento del voto”, altro che errori formali.
La sentenza del Consiglio di Stato getta ombre persino più cupe della pronuncia del Tar. I magistrati parlano esplicitamente di una “estrema confusione” in alcuni seggi tale da influire negativamente sull’attendibilità del risultato elettorale.
Altro che vittoria legittima, quella di Coletta è stata una vittoria opaca. Il sindaco della legalità e della trasparenza, quello che doveva cambiare libro, ha scritto una delle pagine più buie della storia di Latina.
Fortunatamente questa è stata l’ultima sua malefatta, perché l’era Coletta a Latina è finita definitivamente. Alla città non resta che affrontare il voto il prossimo 4 settembre, dove agli elettori sarà restituito il diritto democratico che un anno fa gli è stato sottratto con l’inganno.

Lo dichiara il senatore Nicola Calandrini, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Latina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,893FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati