Energia, Bellucci (FdI): nuova forma di povertà a cui dare risposta

“La spirale inflazionistica spinta dal costo dei beni energetici sta impattando pesantemente non solo sulle imprese, ma anche sulle famiglie. Una situazione decisamente preoccupante che va ad aggravare una condizione già precaria per molti italiani a causa delle conseguenze socio-economiche dell’emergenza pandemica. L’impennata del costo delle bollette rappresenta una minaccia concreta al benessere delle famiglie e porta a galla una nuova forma di povertà: quella energetica. Si tratta di una piaga che – nel 2020 – ha coinvolto l’8% delle famiglie italiane, una percentuale considerevole che può subire un ulteriore incremento a causa di un’inflazione che ha ormai raggiunto quota 7%. Il Governo farebbe bene a parlare con franchezza agli italiani abbandonando quel “battutismo” che vorrebbe fare credere che basti spegnere il climatizzatore per superare questa emergenza. Il contenimento dei costi dell’energia necessita di misure di medio periodo per rispondere concretamente all’impossibilità da parte di famiglie o individui di procurarsi un paniere minimo di beni e servizi energetici, le cui conseguenze riguardano sia il benessere che l’inclusione sociale”.
Lo dichiara Maria Teresa Bellucci, capogruppo Fratelli d’Italia in commissione Affari sociali alla Camera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,402FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati