Energia, La Pietra (FdI); potenziare i rigassificatori esistenti per affrontare questo inverno

“Che i nuovi rigassificatori siano necessari per affrontare la crisi energetica è un fatto incontestabile. Che però siano fondamentali per affrontare questo inverno è la solita bufala elettorale del PD e del centro sinistra che è arrivato perfino ad invocare l’impiego dell’esercito per realizzarli. Entrambi i rigassificatori, quello di Ravenna che sia quello di Piombino non saranno effettivi se non da aprile/maggio del 2023, così come ha affermato l’azienda che gestirà i due nuovi impianti. Se si considera poi 5/6 mesi di collaudo per andare a regime si arriva a settembre/ottobre 2023. Tutto questo se non ci saranno problemi autorizzativi e costruttivi. Quindi il rischio concreto è che si possa scavalcare anche l’inverno 2923/2024 prima di vedere i due impianti in funzione. Al netto delle nostre perplessità sulla localizzaIone di Piombino. Quindi rimane la domanda di cosa fare nell’immediato. Problema che questa maggioranza non abbia di fatto considerato. Credo che la cosa immediata da fare sia aumentare la quantità produttiva autorizzata degli attuali rigassificatori di Livorno, La Spezia e Rovigo. Al momento gli impianti non sono autorizzati per la loro massima capacità produttiva ma accelerando le procedure, vista la situazione di emergenza, potremmo farlo a breve e compensare immediatamente la mancanza ad esempio dell’impianto di Piombino. Questo può permettere di affrontare questo inverno con più tranquillità e in maniera concreta e non con gli slogan del PD”.

Lo afferma il senatore di Fratelli d’Italia Patrizio La Pietra.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
9,771FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati