Energia, Santanchè (FdI): da Cingolani no soluzioni, Pnrr obsoleto

“Dal ministro Cingolani ci saremmo aspettati non una lezione ma soluzioni per la crisi in atto. Il Pnrr per il 40 per cento è impegnato sulla transizione ecologica mentre la realtà attuale è stravolta dalla guerra in Ucraina, con tutte le conseguenze del caso, e ci sarebbe bisogno di una sua riscrittura”.

Lo ha dichiarato in aula la senatrice di Fratelli d’Italia Daniela Santanché.

“Il Pnrr – sottolinea Santanché – va riscritto dalle sue fondamenta, siamo reduci da 2 anni e mezzo di disastri ed è il momento di dare risposte che per Fratelli d’Italia sono taglio delle accise e dell’Iva. Se le imprese falliscono a causa dei mancati interventi il costo degli ammortizzatori sociali sarebbe molto più alto e quella del governo che ancora non prende decisioni è una visione miope”.

“Penso – conclude Santanché – che il primo pensiero vada riservato ad imprese e famiglie in sofferenza, quelle famiglie al cui interno vi sono disabili che devono la propria sopravvivenza alle macchine cui sono attaccati e che consumano energia, quell’energia che è un bene primario e sulla quale il governo ha il dovere di dare immediatamente delle risposte concrete”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,377FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati