Esterofilia… il male della

59 views

E’ vero, siamo la Nazione della pizza, degli spaghetti e dei mandolini, ma siamo anche quelli che costruivano imponenti acquedotti, templi meravigliosi, anfiteatri entrati nella legenda, città incredibili quando nella maggior parte dell’odierna Europa le popolazioni locali accendevano il fuoco con due pietruzze e un po’ di paglia, si tingevano il  viso di blu e avevano nei dolmen – per carità, molto suggestivi – la loro massima espressione artistica.

Siamo anche quelli del Rinascimento, della grande architettura, della pittura, della scultura. Custodiamo sul nostro territorio il 76% del patrimonio artistico mondiale. Quello che colpevolmente giace praticamente dimenticato nei magazzini delle nostre Belle Arti, farebbe la felicità di qualsiasi paese al mondo che volesse fondare il suo turismo sull’arte.

Solo a voler visitare tutte le incredibili rocche, le città medievali fortificate, i palazzi principeschi, le ville nobiliari, i conventi stracolmi di capolavori – non a caso spesso convertiti in lussuosi bed & breackfast – i castelli turriti o addirittura i palazzi reali, non basterebbe una vita. Eppure una parte della nostra gente, quella che tra l’altro spesso pretende di essere quella “colta, preparata, valida” – cioè la italiana – pare disprezzare tutto ciò e vivere di esterofilia al punto di arrivare anche a modificare la storia pur di farla aderire alla loro folle visione.

Gli ultimi due eclatanti casi sono stati quelli di  un giornalista di (rete di stato) che ha definito italo-francese Leonardo da Vinci probabilmente perché aveva udito un ministro francese dire lo stesso, e quello di Enrico Letta, ex presidente del Consiglio Italiano poi “disarcionato” da Matteo Renzi (ve lo ricordate quel “Enrico stai sereno”?), che stavolta se l’è presa niente di meno con l’imperatore Claudio. E allora andiamo un po’ a vedere cosa è accaduto dopo un piccolo ripasso…

Tiberio Claudio Cesare Augusto Germanico, nasce a Lugdunum il 1 agosto del 10 aC e muore a il 13 ottobre del 54. E’ il quarto imperatore romano (41-54) e appartiene alla grande dinastia giulio-claudia, cosa che gli permise appunto di salire al trono. Per il resto, infatti, non molti avrebbero contato su di lui, se no altro per qualche infermità fisica da cui era affetto e che lo tenne lontano per decenni dalla politica. Malgrado ciò, u un abile amministratore, un grande patrono dell’edilizia pubblica, espansionista in politica estera (sotto il suo comando si ebbe la conquista della Britannia) e un instancabile legislatore, che presiedeva personalmente i tribunali e che giunse a promulgare venti editti in un giorno.

Detto ciò, veniamo ai motivi della querelle. Scrive Enrico Letta in un tweet:

Dunque, secondo Enrico Letta, l’imperatore Claudio, della nobile gens romana giulio-claudia, una delle più gloriose di sempre, figlio di Druso Maggiore, figlio della terza moglie di Augusto, Livia Drusilla, e di Antonia Minore, figlia di Marco Antonio e della sorella dell’imperatore Augusto, sarebbe “uno straniero” soltanto perché nacque a Lione, in un’epoca in cui Lione era in Gallia, provincia romana.

Che figura, professor Letta…

RK Montanari
RK Montanarihttps://www.lavocedelpatriota.it
Viaggiatrice instancabile, appassionata di fantasy, innamorata della sua Italia.
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

17,915FansLike
4,034FollowersFollow

Leggi anche

Il patto anti-inciucio della Meloni smonta il trabocchetto della sinistra.

Il “patto anti-inciucio”? Serve, eccome, anche a questo. Ad evitare che l’arma di distrazione di massa con cui il network giallo-rosso in queste ore...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

Il patto anti-inciucio della Meloni smonta il trabocchetto della sinistra.

Il “patto anti-inciucio”? Serve, eccome, anche a questo. Ad evitare che l’arma di distrazione di massa con cui il network giallo-rosso in queste ore...

Ascolto, proposta, azione. Così la Meloni detronizza Conte.

Se la prima ondata di Covid-19 ha investito l’Italia di sorpresa, consegnando a Giuseppe Conte un’inaspettata e inquietante occasione d’oro per tenere in mano...

La sinistra diffonde vomito.

Passano ogni santo giorno della loro vita a diffondere fake news contro le opposizioni al governo delle sinistre PD-M5S-LEU. Cercano continuamente di intortare gli...

Una sceneggiata sulla pelle dei calabresi

Commissario alla Sanità responsabile del piano anti-Covid “a sua insaputa”, licenziato da un governo che lo aveva appena rinominato commissario in Calabria proprio per...
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x