Europee, crescita record di Fratelli d’Italia: cinque milioni di voti in più rispetto al 2019

Le elezioni europee hanno visto il trionfo totale di Fratelli d'Italia che, da partito leader della maggioranza e del governo, è riuscito a incrementare i suoi consensi rispetto a due anni fa, alle politiche del 2022. In quella storica tornata elettorale, che permise al partito di di diventare il primo della Nazione e il leader del centrodestra, raggiunse il 26% dei consensi. Un voto che Giorgia ha definito “di protesta, di speranza”. Ma ora quel voto di protesta si è trasformato in un “consenso meditato”: Fratelli d'Italia, forte dell'operato del governo (che, a quanto pare, continua a piacere agli italiani), ha raggiunto il 28,8% dei consensi. Cosa che ha portato Giorgia Meloni a definire questa vittoria “più bella di quella di due anni fa”.

La crescita di Fratelli d'Italia va però rapportata con il voto per le europee di cinque anni fa. Nel 2019 Fratelli d'Italia riuscì a ottenere il 6,44% dei consensi, sbloccando soltanto 6 seggi nel Parlamento europeo. In quella tornata elettorale solo cinque partiti italiani riuscirono ad accedere a Bruxelles e Fratelli d'Italia fu l'ultimo di questi. Prima la Lega, poi PD e M5S, infine Forza Italia. In quell'occasione, il partito di Giorgia Meloni totalizzò circa 1 milione e 700mila preferenze.

La comparazione con i dati odierni è stata fatta da YouTrend, non in termini percentuali, ma in termini di singoli voti. A quel milione e 700mila preferenze, Fratelli d'Italia sostituisce un numero spaventoso: l'8 e il 9 giugno ha ottenuto 6 milioni e 700mila voti. Ben 5 milioni in più. 5 milioni in cinque anni. E il dato forte è che Fratelli d'Italia è l'unico, tra i primi cinque partiti della Nazione, a essere cresciuto in questo termini rispetto a cinque anni fa. Rispetto al 2019, infatti, il PD ha perso mezzo milione di voti (da 6,1 milioni a 5,6 milioni), il Movimento Cinque Stelle quasi due milioni e mezzo (da 4,6 a 2,3 milioni). Piuttosto stabile Forza Italia, in calo di 200mila unità (da 2,4 a 2,2) mentre la Lega ha perso 7 milioni di voti (da 9,2 a 2,1). In altre parole, Fratelli d'Italia è l'unico partito ad aver avuto una crescita così forte. Da fanalino di coda a primo partito della Nazione: se il ritmo rimarrà questo, Fratelli d'Italia, sotto la guida di Giorgia Meloni, può “rischiare” di rimanere ancora a lungo alla guida della Nazione.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota
0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x