Europee. De Priamo (FdI): disorganizzazione e disservizi elettorali di Roma mentre vertici amministrativi si godevano vacanze

“Il caos del ritardo nella raccolta dei dati elettorali nella città di Roma regala ancora sconcertanti sorprese. Mentre eravamo soddisfatti per aver chiesto e ottenuto una commissione tecnica per accertare le responsabilità sui disservizi informatici e sul ritardo nella raccolta dei dati, che tra l'altro mancando 78 sezioni non sono ancora arrivati a conclusione, si apprende che durante le operazioni di voto e di spoglio il Direttore generale di Roma capitale era in vacanza sulla via francigena. Mentre Gualtieri mandava i vertici in vacanza i seggi erano nel caos, mentre presidenti, scrutatori, forze dell'ordine e dipendenti di Roma Capitale sono rimasti bloccati fino alla mattina presso i seggi per poi dover operare inserimenti dei dati nei giorni successivi. E questo nonostante la data delle elezioni europee fosse già nota da mesi e mesi. Alla totale incapacità organizzativa di chi guida la macchina di Roma Capitale si aggiunge una assoluta mancanza di rispetto nei confronti dei propri doveri e nei confronti di migliaia di membri dei seggi elettorali, di forze dell'ordine e di dipendenti di Roma Capitale che hanno dovuto sopportare l'enorme peso dei disagi e dei disservizi mentre il DG era serenamente in vacanza. Ci aspettiamo da parte di Gualtieri e della Giunta Capitolina le scuse verso tutti i lavoratori e gli operatori dei seggi e immediati chiarimenti sulla vicenda, aspettando che vengano accertate le responsabilità e vengano prese le dovute misure”.

Lo dichiara il senatore di Fratelli d'Italia Andrea De Priamo.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x