EX ILVA, L’ASSESSORE AL LAVORO DEL PIEMONTE, ELENA CHIORINO () ALL’ATTACCO DEI «GIALLOROSSI»: «CON LA LORO INETTITUDINE STANNO METTENDO A RISCHIO MIGLIAIA DI FAMIGLIE. DEVONO VERGOGNARSI E ANDARE A CASA».

186 views

«Una vergogna senza fine, M5S e PD hanno letteralmente giocato sulla pelle di migliaia di lavoratori italiani e piemontesi e adesso rischiamo il dramma sociale e industriale. Invece di blaterare e di piangere sul latte versato, questi incompetenti devono chiedere scusa e andare a casa». Non è andata giù all’assessore regionale al Lavoro della Regione Piemonte, Elena Chiorino, esponente di Fratelli d’Italia, la decisione di ArcelorMittal InvestCo Italy di rescindere l’accordo per l’affitto con acquisizione delle attività di Ilva Spa e di alcune controllate acquisite secondo l’accordo chiuso il 31 ottobre. La multinazionale francese (che gestisce anche gli stabilimenti piemontesi che danno lavoro a centinaia di persone) lo ha reso noto in un comunicato stampa. Nel contratto di affitto e comodato sarebbe infatti inclusa una clausola di recesso per l’affittuario degli stabilimenti. In sostanza la perversione ideologica giallorossa, che ha voluto negare a chi si è fatto carico di una potenziale bomba a orologeria come Ilva fosse messo al riparo, almeno a livello penale, da pregresse responsabilità, rischia di mandare sul lastrico migliaia di famiglie, oltre che di mettere la pietra tombale sul settore siderurgico italiano. «Una nazione che non è competitiva sull’acciaio e sulle materie prime perde ineluttabilmente sovranità, in quanto deve dipendere da altri – aggiunge l’esponente del partito di Giorgia – La situazione è drammatica. Siamo all’ultimo atto di una serie di scelte scellerate e adottate in malafede, di inettitudini che partono da lontano, dal governo Renzi, quando l’ex ministro Calenda – che adesso sui social fa ancora la parte dell’anima candida, insultando i suoi ex compagni di merende – invece di sostenere la cordata italiana, ha privilegiato una multinazionale francese. Guardacaso – prosegue Chiorino – un’azienda di quel Paese, la Francia, che poi ha assoldato il «traditore della Patria» Sandro Gozi, il «soldato di ventura» buono per tutti i governi, l’ex sottosegretario renziano che, solo nel 2016, rassicurava tutti da Bruxelles riguardo ai lavori di messa in sicurezza del sito di Taranto. Le migliaia di lavoratori interessati da questo scempio devono sapere chi ringraziare per questo capolavoro di idiozia senza precedenti, chiara dimostrazione di inettitudine e di incapacità a governare».
Chiorino rincara la dose: «Ecco i risultato dell’ideologia della decrescita e dell’assistenzialismo, che Fratelli d’Italia denuncia e combatte fin dal primo giorno. Ora attendiamo le decisioni del vertice di governo convocato d’urgenza, ma nessuno di questi signori si permetta, dopo aver distrutto tutto, di prenderci in giro dichiarando, come leggiamo in queste ore, di voler salvare a tutti i costi l’ex Ilva. Perché sono loro che l’han voluta distruggere con idiozia politica, negando lo scudo penale e fornendo alla multinazionale francese il più clamoroso degli alibi per andarsene, tanto che, come si intende leggendo fra le righe del comunicato, anche se venisse reintrodotta la protezione, seppur fuori tempo massimo, la permanenza non sarebbe affatto garantita. Un “delitto perfetto” compiuto grazie alla dabbenaggine di perfetti incompetenti, che se avessero un minimo di dignità chiederebbero scusa agli italiani per i disastri che hanno combinato e se ne tornerebbero a casa. Ma sono troppo attaccati allo stipendio (il loro, non quello delle migliaia di persone che rischiano di perderlo) e al potere per fare un passo indietro. Siamo di fronte a una delle pagine più vergognose della storia italiana».
«Come assessore al Lavoro del Piemonte sto seguendo passo a passo la vicenda, insieme al gruppo consigliare di Fratelli d’Italia, e posso garantire che faremo tutto quanto è nelle nostre possibilità per tutelare i lavoratori, vittime dell’incapacità e dell’incompetenza di Pd e M5S – conclude Chiorino – Quando si tratta di difendere i lavoratori noi di siamo e saremo sempre in prima linea e non ci stancheremo mai di denunciare gli inetti che stanno mettendo a rischio il futuro di migliaia di persone e dell’Italia».

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

17,856FansLike
3,844FollowersFollow

Leggi anche

Nizza. Fazzolari (FdI) a Lamorgese: dove sono gli altri 20 sbarcati con attentatore?

"L'attentatore di Nizza, il tunisino Brahim Aoussaoui, sarebbe sbarcato in Italia su un barchino insieme ad altri 20 connazionali. Il ministro dell'Interno Lamorgese sa...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

Nizza. Fazzolari (FdI) a Lamorgese: dove sono gli altri 20 sbarcati con attentatore?

"L'attentatore di Nizza, il tunisino Brahim Aoussaoui, sarebbe sbarcato in Italia su un barchino insieme ad altri 20 connazionali. Il ministro dell'Interno Lamorgese sa...

Covid. Conte in aula il 4 novembre: deputati FdI interrompono sciopero della fame

"Durante l'ultima Conferenza dei Capigruppo, su pressante richiesta di Fratelli d'Italia, è stato ottenuto che il prossimo 4 novembre il Presidente del Consiglio Conte...

Libia. Rauti (FdI): FdI in piazza e nel Parlamento vicino a pescatori sequestrati. Con Di Maio e Conte persa autorevolezza

"Oggi sono stata con Giorgia accanto alle famiglie dei 18 pescatori di Mazara Del Vallo sequestrati, insieme ai loro pescherecci, due mesi fa...

Attentato terroristico di Nizza, Pisano (FdI): Subito chiusura porti e blocco navale

"Fa accapponare la pelle la notizia che il killer di nazionalità tunisina, autore dell'attentato terroristico alla Cattedrale di Notre Dame di Nizza, dove sono...
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x