Fantozzi (FdI): “Il Monoblocco va potenziato, da almeno due anni si attende la risonanza magnetica”

Visita, stamani, del Consigliere regionale Vittorio Fantozzi al Monoblocco di Carrara insieme ai rappresentanti del coordinamento comunale di Fratelli d’Italia

Visita, stamani, del Consigliere regionale, Vittorio Fantozzi, a Carrara. Insieme ai rappresentanti del coordinamento comunale di Fratelli d’, ha visitato il Monoblocco per il quale ha presentato alla Regione un’interrogazione, per chiedere il potenziamento e la risoluzione delle criticità che la struttura sanitaria presenta.

“Il Monoblocco di Carrara va potenziato mentre, invece, assistiamo alla sospensione di importanti attività. C’è bisogno di interventi urgenti a del Centro Polispecialistico. Il Giani deve intervenire per dare risposte certe ai cittadini e per fare in modo che il Monoblocco resti una struttura essenziale nel territorio e nella della Sanità pubblica -dichiara il Consigliere regionale Vittorio Fantozzi ()- Tornerò, insieme agli altri consiglieri del gruppo regionale di Fratelli d’, a fare un nuovo sopralluogo al monoblocco di Carrara per verificare come stanno procedendo i di adeguamento e manutenzione promessi dalla Regione”.

“Ci siamo sempre battuti contro l’abbattimento del Monoblocco e per il suo potenziamento. Nel Monoblocco abbiamo chiesto l’istituzione di un punto di primo soccorso. Avendo, infatti, Carrara molte frazioni in zone montane e avendo la Regione costruito il nuovo ospedale a Marina di Massa, gli abitanti di tali frazioni, in caso di urgenza, impiegano almeno mezz’ora a raggiungere il Pronto soccorso di Marina. Chiediamo il potenziamento dei servizi ad iniziare dalla risonanza magnetica, che doveva essere installata almeno due anni fa” ricordano Lorenzo Baruzzo (coordinatore), Erica Diddi e Matteo Costa del coordinamento comunale di Carrara.

Il Consigliere Fantozzi ed i rappresentanti del coordinamento comunale hanno effettuato un sopralluogo anche sul di Avenza sul fiume Carrione, che presenta una pendenza non certo agevole per le persone diversamente abili. Sopralluogo anche nell’area dove doveva nascere il della Grotta ad Avenza: i dovevano essere ultimati nel 2019 ma, durante le operazioni di bonifica, è venuto alla luce un rifugio anti- e tutto si è bloccato e tornato in discussione.

 

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

18,608FansLike
5,669FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x