Fase 2: Rizzetto (FdI), datori lavoro ancora esposti a contenziosi. Intervento Inail non risolve

 

“Nonostante le task force di consulenti di cui si è dotato, il governo continua ad agire in modo superficiale ed inadeguato mettendo in difficoltà le imprese. Alle richieste di tutela giuridica dei datori di che rischiano di subire ingiusti contenziosi penali e civili, non può bastare un mero comunicato interpretativo dell’Inail, per escludere in futuro rivendicazioni. Tante realtà aziendali hanno ripreso o non hanno mai smesso la loro attività eppure, nonostante il rispetto dei protocolli di sicurezza, rischiano ancora accuse per aver cagionato la malattia del lavoratore. Restiamo basiti dalla tardività di ogni azione di questo esecutivo non solo nel sostenere economicamente le imprese, ma anche nel risolvere queste vicende giuridiche”.

Lo dichiara il deputato di Fratelli d’Italia, Walter Rizzetto, che con un question time al Ministro del che si terrà il prossimo 20 maggio chiede “un adeguato provvedimento legislativo, quale unico strumento che può definire un problema strettamente giuridico in materia di responsabilità in sede penale e civile”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,499FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati