Fase 3: Zucconi (), ristorazione fuori da agenda governo e denigrata da viceministro

“Il governo assuma urgenti iniziative per rilanciare il settore della ristorazione, denigrato da un incompetente viceministro all’Economia e lasciato ai margini dell’agenda politica da chi mal governa la Nazione. Con oltre 300 mila imprese e con più di 1 milione di dipendenti, la ristorazione rappresenta uno dei settori che più contribuiscono al PIL nazionale ma anche uno di quelli che è stato maggiormente danneggiato dall’epidemia Covid -19. Secondo l’Istat 6 strutture su 10 rischiano la chiusura definitiva entro la fine dell’anno, facendo venir meno un valore aggiunto di 19,6 miliardi di euro, ma soprattutto oltre 800 mila posti di . Sono inaccettabili, quindi, le parole del viceministro e l’assenza di un governo che al di là degli annunci, non fa nulla per risollevare questo fondamentale settore”.

Lo dichiara Riccardo Zucconi, deputato di Fratelli d’Italia, deputato di Fratelli d’Italia e capogruppo di in commissione Attività produttive annunciando la presentazione di una risoluzione con la quale, tra l’altro, “si chiede al Governo di prendere ufficialmente le distanze dalle dichiarazioni del Sottosegretario Castelli”.

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
6,569FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x