FdI: al Presidio oltre 500 rappresentanti di categorie colpite dal Covid

Grande partecipazione al presidio organizzato da Fratelli d’Italia a Piazza Capranica a Roma a sostegno dei lavoratori e dei cittadini colpiti dagli ultimi provvedimenti del governo Conte. Da martedì 27 ottobre a venerdì 6 novembre, dalle ore 9 alle 19, i parlamentari di FdI si sono alternati in 100 ore di ascolto e hanno incontrato oltre 500 rappresentanti di categorie e associazioni. L’iniziativa, che ha visto la partecipazione anche del presidente di Fratelli d’Italia , ha riscosso successo anche attraverso i canali social del movimento, con oltre un milione di persone raggiunte e picchi di visualizzazione di 500 mila persone. Un confronto a 360 gradi che ha permesso a Fratelli d’Italia di dialogare con un mondo estremamente variegato e ascoltare non solo i problemi dei lavoratori ma anche le difficoltà delle famiglie con persone fragili. L’iniziativa ha permesso di approfondire gli aspetti che i Dpcm di Conte e il decreto Ristori hanno superficialmente ed erroneamente dimenticato. Tantissime le testimonianze ospitate a Piazza Capranica, dal presidente della Federazione italiana cuochi per la Regione Lazio Alessandro Circiello all’associazione Adi Famiglie Italiane rappresentata da Rita Basso.
Questa fase di ascolto ha permesso a Fratelli d’Italia di raccogliere proposte e spunti programmatici, che il movimento guidato da porterà in Parlamento, impegnato nell’esame del decreto ristori e che a breve vedrà l’apertura della sessione di bilancio. Le categorie ascoltate: ristoratori, cuochi, pasticceri, addetti ai catering ed imprenditori della rispettiva filiera (da chi fornisce il tovagliato alle lavanderie specializzate); albergatori e operatori del (agenzie viaggi, organizzatori di tour specializzati, guide turistiche, produttori di souvenir); mondo della cultura, dell’arte e dello spettacolo, gestori di teatri e ; organizzatori eventi o feste legate a cerimonie civili e religiose (wedding planner, titolari di location o centri congressi, imprenditori che operano nell’ambito delle forniture, fotografi, agenzie stampa, fiorai, del florovivaismo, allestitori, ambulanti specializzati in fiere, operatori per la sicurezza privata); commercianti; titolari di palestre, studi specializzati, organizzazioni sportive, maneggi, campi sportivi, scuole di ballo, personal trainer; gestori ludoteche, parchi o centri per l’intrattenimento dei minori; per la cura ed il sostegno dei disabili (da coloro che sono dediti alla ippoterapia ai centri ricreativi dedicati); professionisti e o partite iva: avvocati, commercialisti, architetti, ingegneri, agenti di commercio, intermediari; giostrai e spettacolo viaggiante; amministratori di condominio, proprietari immobiliari; piccole e medie imprese; , Ncc, tassisti; lavoratori stagionali e lavoratori a chiamata nel commercio al dettaglio; artigiani dell’ e gioiellerie; gestori carburante; imprenditori dell’intrattenimento (gestori discoteche, sale da ballo); imprenditori del mondo moda e filiera del lusso, Made in Italy.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,129FansLike
5,838FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x