FdI Emilia-Romagna: VITTORIA! Approvata la nostra risoluzione per la riattivazione dei pozzi di metano

Nonostante il voto contrario del Movimento 5 stelle, verdi ed estrema sinistra, il consiglio regionale dell’Emilia-Romagna ha approvato la risoluzione di Fratelli d’Italia per la riattivazione dei pozzi di metano già presenti nell’alto Adriatico.

Tra i firmatari dell’atto, Michele Barcaiuolo: “Sono 752 i pozzi attivi non eroganti, piattaforme cioè già esistenti ma non utilizzate, che possono far arrivare, in un anno, 30miliardi di metri cubi, dieci volte di più di quanto non estraiamo ora. Senza nessuna nuova perforazione”, commenta, “e 50 di questi sono nel territorio emiliano romagnolo.”

Anche Marco Lisei tra i proponenti: “Le politiche adottate dagli ultimi Governi preferiscono avere solo un 6% di gas italiano e importarne il 94%. E da dove lo prendiamo? Da Russia, Algeria, Danimarca. Non investiamo sulla ricerca del gas italiano.. per pura demagogia.”

E questo ha un costo, per i due consiglieri: “Un metro cubo di gas importato ci costa 70cent di euro a fronte dei 5 cent di euro del gas italiano. Da oggi finalmente la proposta di riaprire i pozzi della nostra regione è realtà. Abbiamo perso fin troppo tempo a causa dell’inerzia di tanti Governi”, concludono.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,392FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati