: la strage di Bologna non fu fascista. I sinistri insorgono.

La strage più grande mai avvenuta in Italia ci induce a una riflessione amara. Bisogna avere il coraggio di dire che la verità non è stata ancora affermata e che i giudici a Bologna sono sempre stati prigionieri della teoria da dimostrare per ragion di Stato, quella per cui la strage non era di matrice nera. Questo un sunto dell’intervento di Paola Frassinetti, deputato di Fratelli d’Italia, interrotta subito dopo aver citato l’ex Presidente della Repubblica Francesco Cossiga che nel chiedere pubblicamente scusa al Msi-Destra nazionale per aver definito “fascista” l’eccidio di Bologna, propose poi che la vera pista era da ricercarsi in una ritorsione del terrorismo palestinese in Italia. La Frassinetti riprende a parlare, ma viene di nuovo interrotta dalle urla della sinistra di PD e LEU.

Conclude infine promettendo che “Noi di Fratelli d’Italia, da Patrioti, continueremo a ricercare la Verità”.

Guarda il Video qui sotto.

Sulla vicenda interviene anche Giovanbattista Fazzolari, senatore di Fratelli d’Italia, chiamando in causa l’attuale Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che proprio stamane ha detto che sulla strage restano ancora zone d’ombra da illuminare. Perchè dopo 38 anni nascondono ancora la verità? Si chiede Fazzolari, ricordando come lo Stato abbia smesso di indagare, fermandosi a una versione dei fatti che faceva comodo alla DC al Governo di allora, quanto ai comunisti.

Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
6,568FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x