Fermo pesca. Caretta-Ciaburro (FdI), UE tuteli diritti del comparto ittico italiano

“Basta con l’iniqua riduzione dello sforzo di pesca del comparto ittico nazionale. Con l’approvazione della nostra risoluzione, elaborata con spirito collaborativo con tutta la commissione Agricoltura, abbiamo impegnato il Governo a farsi portavoce dei pescatori italiani in sede europea, richiedendo non solo di rivedere la folle e sciagurata misura del fermo pesca, ma anche per scongiurare pratiche di pesca predatorie nelle nostre acque da parte dei Paesi extraeuropei. Dobbiamo tutelare l’economicità della pesca nazionale, fiore all’occhiello e modello per tutta Europa, purtroppo messa in ginocchio dalla pandemia COVID-19. Adesso ci aspettiamo che il Governo porti la questione all’attenzione di Bruxelles e ottenga dei risultati concreti a difesa dei lavoratori del comparto.”

Lo affermano in una nota l’On. Maria Cristina Caretta e l’On. Monica Ciaburro, rispettivamente Capogruppo e Segretario in Commissione Agricoltura a Montecitorio per Fratelli d’Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
9,483FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati