Giovanbattista Fazzolari, senatore di Fratelli d'Italia.
Giovanbattista Fazzolari, senatore di Fratelli d'Italia.

“Al Festival degli Incontri de L’Aquila, finanziato dal Mibac con le risorse del decennale del terremoto, stanno emergendo delle opacità sconcertanti. Non coinvolta la città de L’Aquila, non coinvolta la Regione Abruzzo, non coinvolte le Istituzioni culturali e artistiche della città, totalmente disatteso il programma previsto, ma in compenso attivato il solito ‘marchettificio’ della sinistra che utilizza fondi pubblici per gestire con totale discrezionalità i soldi degli italiani, non facendosi scrupolo neppure quando si tratta di risorse destinate a ricordare la tragedia del terremoto de L’Aquila del 2009. Per fortuna il sindaco di Fratelli d’Italia de L’Aquila Pierluigi Biondi è uomo che non consente il saccheggio della sua città. Neppure se calunniato dalla grancassa mediatica della sinistra, che sta tentando di difendere la solita mangiatoia dietro inesistenti accuse di censura nei confronti dei campioni politicamente corretto Saviano e Zerocalcare. Presenterò un’interrogazione parlamentare per fare luce su questa vergognosa storia al neo ministro Franceschini, che ha in modo inaccettabile preso posizione sulla questione prima ancora di avere avuto il tempo di studiare le carte e valutare l’accaduto”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Giovanbattista Fazzolari, responsabile del programma di FdI.