Firenze. Torselli (FdI): “Solidarietà al gestore del bar aggredito in Santa Croce. Basta con le soluzioni soft”

“Ormai a Firenze non esiste ora del giorno in cui i residenti e i commercianti possano stare tranquilli. Ieri mattina il gestore di un locale di Santa Croce è stato aggredito e derubato da un extracomunitario. Soltanto grazie al pronto intervento delle forze dell’ordine il delinquente è stato identificato e arrestato.

Esprimiamo la nostra solidarietà al gestore del bar al quale auguriamo una pronta guarigione. Siamo letteralmente stufi di dover commentare questi episodi. Cosa è diventata Firenze? Il centro storico somiglia più ad una favela che alla culla del Rinascimento.

Quest’ennesima aggressione testimonia il lampante fallimento delle politiche immigrazioniste della sinistra toscana accompagnate da una fasulla integrazione. Ribadiamo, ancora una volta, che non è più il tempo delle soluzioni soft per garantire la sicurezza dei nostri concittadini. Occorre una presenza costante di militari e forze dell’ordine. Ci auguriamo che il prossimo governo veda a capo del Viminale una persona più attenta alle esigenze dei cittadini, a differenza di Lamorgese.

Inoltre è urgente che nella nostra Regione sia aperto un Centro permanente per i rimpatri: chi costituisce una minaccia per l’ordine e la sicurezza pubblica deve essere espulso” lo dichiara Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d’Italia nel Consiglio regionale toscano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,809FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati