Fisco, de Bertoldi (FdI): FdI propone pace fiscale con i contribuenti

“Dal congresso nazionale dell’Unione giovani dottori commercialisti di Reggio Calabria Fratelli d’Italia propone al governo tre misure per l’interesse del Paese. Innanzitutto un fisco che premi l’incrementalità del reddito, cioè un fisco che, basandosi su una flat tax incrementale, per tutti le tipologie di reddito premi chiunque aumenti il proprio reddito, determinando quindi un effetto positivo sulla crescita del Pil e sul rapporto debito Pil. in sostanza chi più dichiara avrà un beneficio per un certo numero di anni determinato da una minore fiscalità sul reddito incrementali”.

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia Andrea de Bertoldi, segretario della commissione Finanze di Palazzo Madama.

“Proponiamo quindi una pace fiscale con i contribuenti – sottolinea de Bertoldi – attraverso l’utilizzo degli esistenti strumenti deflativi del contenzioso, quali la conciliazione giudiziale, l’adesione e il ravvedimento operoso, per i quali sia previsto però un doppio periodo di rateizzazione e la cancellazione di sanzioni e interessi ma con l’integrale versamento delle imposte. quindi non è un condono ma una misura Che determinerebbe maggiori introiti per le casse dello Stato e contemporaneamente risolverebbe tante posizioni contenziose tra lo Stato e i contribuenti”.

“Infine – conclude de Bertoldi – si abbia il coraggio di incidere sulla vergognosa assenza di tassazione per tante multinazionali del web, che stanno spesso facendo concorrenza sleale alle nostre PMI; si applichi l’inversione dell’onere della prova, cioè siano le multinazionali, che hanno un alto fatturato nel nostro paese, a dimostrare di non essere residenti fiscalmente sul territorio nazionale con una stabile organizzazione. Esattamente ciò che accade sulla maggioranza delle controversie tributarie con le nostre PMI, lo Stato non può essere forte con i piccoli e debole con i grandi, per questo Fratelli d’Italia chiede al governo Draghi uno sforzo, o meglio un atto di coraggio verso il nostro Paese”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,158FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati