Fisco spietato, Governo sordo. Arrivano 9 milioni di cartelle esattoriali, nonostante la grave crisi.

Da oggi cominciano ad arrivare le prime cartelle esattoriali dei nove milioni di atti di riscossione che lo Stato recapiterà a famiglie e imprese italiane.
Il governo Conte non ha voluto prorogare la riscossione, nonostante l’economia italiana sia quasi in ginocchio in un momento come questo, in cui vigono norme anti contagio che bloccano gran parte della produzione e del commercio.
Fratelli d’Italia, come tutta l’opposizione di centrodestra, aveva chiesto più volte un rinvio perchè non è possibile chiedere ai cittadini di saldare i debiti con lo Stato, rischiando di mettere in seria difficoltà migliaia di famiglie e molte attivita che ormai rischiano di non riaprire.

“È davvero vergognoso prendere misure anticontagio che pesano come macigni sull’economia e allo stesso tempo pretendere dai cittadini che saldino i loro debiti con lo Stato”, ha detto Giorgia Meloni, Presidente di FDI.

“Se siamo in emergenza lo siamo per tutto – ha aggiunto – non soltanto per quello che fa comodo a Conte, e il Governo non può permettersi di chiedere nemmeno un euro agli italiani, già fortemente colpiti dalla crisi economica e sociale causata dal Covid-19. Conte fermi immediatamente questa follia!”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,181FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati