Pratiche Sleali. La Pietra (FdI): senza proroga si rischia implosione filiere. Governo e Patuanelli intervengano

“L’approvazione in CdM del decreto legislativo sulle pratiche sleali, prima, e la pubblicazione in Gazzetta poi, rappresenta un passo avanti significativo per combattere le pratiche sleali in agricoltura a danno del soggetto debole della filiera, l’agricoltore o l’allevatore, che troppo spesso vedono mortificato il proprio lavoro, in quanto schiacciato dallo strapotere di chi detiene le leve del mercato, obbligandolo, spesso, a vendere i propri prodotti sotto il costo minimo di produzione. Resta tuttavia l’insoddisfazione di non aver visto recepite alcune indicazioni che la Commissione del Senato competente in materia di Agricoltura e Agroalimentare aveva espresso, in particolare quella inerente ai termini di pagamento dei prodotti agricoli, previsti a 30 o 60 giorni a seconda della deperibilità del prodotto. Nulla in contrario ad applicare questa norma, ma il dubbio su come questa possa impattare su alcune filiere dal punto di vista finanziario non solo è legittimo ma è anche preoccupante. Come avevamo chiesto una proroga di 18 mesi per permettere un adeguamento graduale dei flussi finanziari, soprattutto per alcune filiere come il vivaismo, dove i pagamenti in alcuni distretti vanno oltre gli otto mesi. Imporre per legge da un giorno ad un altro un pagamento a 60 giorni, rischia concretamente di far implodere il sistema, di fatto penalizzando proprio coloro che si volevano proteggere e tutelare. Oggi apprendiamo che il Ministero dell’Agricoltura ha aggiornato il proprio sito inserendo la voce “pratiche sleali” in cui si possono trovare le indicazioni di come segnalare abusi o pratiche sleali che poi potranno attivare l’intervento del ICQRF. Una pratica pericolosa in quanto spinge verso un vero e proprio stato di polizia se non ben coordinato, con il rischio di creare criticità difficilmente sanabile se non ben gestite. Spero che il ministro Patuanelli e il governo siano consapevoli delle conseguenze che questa norma potrà comportare, se non bene accompagnata con un tempo congruo di proroga, che purtroppo ad oggi non vediamo”.

A dirlo in una nota il senatore di Fratelli d’Italia Patrizio La Pietra, capogruppo in commissione Agricoltura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,625FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati