giovedì, Ottobre 1, 2020

Fratelli d’Italia a Formigine per esprimere il proprio dissenso al perpetrarsi del negazionismo da parte della sinistra

“Sputare su Norma medaglia d’oro, della vostra ignoranza ennesimo capolavoro” è la frase con la quale Fratelli d’Italia ha partecipato ad un flashmob in piazza Calcagnini per manifestare il proprio dissenso verso le dichiarazioni del Partito Democratico nel pubblico consesso formiginese.
“Quello che è avvenuto a Formigine va oltre la vergogna, il Consiglio Comunale con la maggioranza del Partito Democratico ha bocciato la richiesta di intitolare un parco a Norma Cossetto, giovane istriana violentata, uccisa ed infoibata dai partigiani comunisti titini – commenta il coordinatore regionale di Fratelli d’Italia Michele Barcaiuolo – dispiace che ci siano ancora dei rigurgiti di un antifascismo che non ha assolutamente più motivo d’essere da parte di alcune associazioni come l’ANPI e l’ARCI. Purtroppo, Formigine è rimasta indietro cosa che per fortuna non è accaduta in tutta la provincia infatti grazie alle proposte delle opposizioni sia Carpi che Modena avranno una via intitolata a Norma Cossetto, Medaglia d’Oro al valore, è incredibile come il Partito Democratico in maniera difforme nella provincia di Modena non riesca a trovare pace con se stesso e ad avere finalmente una visione della Storia italiana univoca”.
Dal 2004 quando venne istituita la Giornata del Ricordo, anche se in modo estremamente
difficoltoso, sono stati fatti alcuni passi -incalza il coordinatore provinciale di Ferdinando
Pulitanò – la scelta della maggioranza nel Consiglio Comunale formiginese è senza alcun dubbio una decisione politica in controtendenza con quanto sta accadendo in numerose realtà della provincia a guida PD. Il solco è stato tracciato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella quando definì in modo categorico i massacri in terre d’Istria, Fiume e Dalmazia come un genocidio a danno degli Italiani, una vera e propria pulizia etnica in quelle terre, motivata dall’avvento del regime comunista. Auspichiamo pertanto in una marcia indietro da parte del Partito Democratico locale al fine di promuovere un lavoro congiunto per ricordare pagine di storia da troppo tempo cancellate”.
“Ho nuovamente ricevuto vili attacchi personalistici da parte di una maggioranza che utilizza il Consiglio Comunale per non entrare nel merito sul parco di Casinalbo e fare  revisionismo storico e poi, soltanto a mezzo stampa, cerca di raddrizzare il tiro delle proprie dichiarazioni sfociando in provocazioni che lasciano il tempo che trovano – interviene Marina Messori Consigliere Comunale di Formigine – hanno definito Norma Cossetto una figura controversa quasi come se le terribili violenze da lei subite fossero la giusta conseguenza per la figlia di un Dirigente Locale del Partito Fascista. Hanno parlato di Foibe come invenzione del fascismo e di violenze giustificate da quanto accaduto a fine Ottocento, un tentativo di giustificazione e negazionismo che infanga la memoria di
migliaia di connazionali barbaramente uccisi con l’unica colpa di essere italiani ed altrettanti esuli costretti ad abbandonare la propria terra ed accolti in Emilia-Romagna con latte rovesciato sui binari perché indegni di ricevere aiuto”.

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

17,842FansLike
3,731FollowersFollow

Leggi anche

Fase 3. Lollobrigida: Governo sordo a proposte FdI, vogliono solo mantenere poltrone

“Mentre nella maggioranza litigano su tutto, Fratelli d’Italia e Giorgia Meloni continuano ad accreditarsi come un movimento che mantiene tutti i suoi impegni. Abbiamo...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

Fase 3. Lollobrigida: Governo sordo a proposte FdI, vogliono solo mantenere poltrone

“Mentre nella maggioranza litigano su tutto, Fratelli d’Italia e Giorgia Meloni continuano ad accreditarsi come un movimento che mantiene tutti i suoi impegni. Abbiamo...

Pop. Bari: FdI, Governo asseconda lottizzazione Pd

"Speravamo che le prassi di occupare le poltrone dei CDA delle banche territoriali fosse un'abitudine del passato ma purtroppo scopriamo che per il PD...

 Recovery: Trancassini (FdI), ricostruzione terremoto in linee guida

"Oggi in commissione Ambiente durante  l'audizione del commissario Legnini, oltre a prendere nuovamente  atto degli impietosi numeri della ricostruzione e del solito  approccio del...

Romiti (FdI): “i migranti positivi siano trasferiti fuori citta’ e lontani dai centri abitati. Venga garantita la salute dei cittadini livornesi”

Il Capogruppo di Fratelli d'Italia Andrea Romiti interviene in merito alla scoperta di un migrante positivo al coronavirus all'interno del centro di accoglienza profughi...
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x