Fratelli d’Italia: “Bestemmie e oscenità al Gay Pride di Pisa, i Presidenti delle Province che hanno dato il patrocinio forniscano pubbliche spiegazioni”

Al di là delle nostre personali convinzioni in materia, rispettiamo il diritto di tutti a manifestare il proprio pensiero; tuttavia non esiste nessun diritto alla bestemmia, alla volgarità e all’oscenità. Al gay-Pride Toscano, svoltosi ieri a Pisa, però, sono comparse con il beneplacito degli enti promotori e patrocinanti  scritte oscene, inneggianti alla blasfemia e al vilipendio di religione, che nulla hanno a che fare con i diritti delle persone omosessuali. Tra gli enti che hanno patrocinato la manifestazione compaiono anche le Province di Grosseto, Livorno, Massa-Carrara, Pisa, Pistoia e Prato. Ci domandiamo: tali enti provinciali avallano tale tipo di esternazione, approvando le scritte comparse su cartelli e striscioni? Invitiamo pertanto i relativi presidenti a fornire pubblicamente urgente spiegazione auspicando una pronta presa di posizione contro quanto è avvenuto a Pisa.

Elena Bardelli
Michela Senesi
Dipartimento Scuola Fratelli d’Italia-Toscana

Marina Staccioli Coordinatrice dei Dipartimenti Regionali toscani

On.le Riccardo Zucconi, Deputato di Fratelli d’Italia
Prossimo Post

Discussion about this post

Login to your account below

Fill the forms bellow to register

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.