Fratelli d’Italia: “La Toscana premia il centrodestra, già al lavoro per governare la Regione”

“Non escludiamo l'eventualità di un voto anticipato per la Regione Toscana”.

“Stiamo già lavorando per governare la Regione nel 2025. E’ sensazionale il risultato raggiunto da Fratelli d’Italia alle ultime politiche. Dove governiamo siamo stati premiati, e abbiamo avuto consensi impensabili anche in territori che sembravano inespugnabili come la piana fiorentina. La nostra classe dirigente, i nostri assessori, i nostri consiglieri sono riusciti a dimostrare quanto si possa cambiare anche in Toscana. Ci stiamo già impegnando per costruire la più ampia alleanza di centrodestra per le prossime regionali.
Oggi Fratelli d’Italia è il perno della coalizione di centrodestra: un partito nato dieci anni fa cresciuto fortemente grazie all’impegno della nostra classe dirigente e dei nostri militanti.
Non è né un fuoco di paglia né un caso la nostra vittoria nelle urne, perché la nostra forza è il duro sul territorio, cosa che la sinistra toscana ha dimenticato da tempo”. E’ quanto dichiarato dal coordinatore regionale di Fratelli d’Italia Fabrizio Rossi durante la conferenza stampa sull’esito delle elezioni politiche e le prospettive future di Fratelli d’Italia in Toscana. Alla conferenza stampa sono intervenuti Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, e i consiglieri regionali Vittorio Fantozzi, Alessandro Capecchi e Gabriele Veneri.

“Siamo indubbiamente contenti di questo risultato – ha spiegato Torselli -. La narrazione per cui la Toscana è una Regione di sinistra è definitivamente tramontata e per capirlo bastano pochi numeri: alle regionali del 2015 Fratelli d’Italia prendeva appena 50mila voti fermandosi al 3,6%, mentre domenica scorsa il nostro partito ha preso addirittura mille voti in più del Pd. In questo scenario, il Presidente Giani avrà l’onere di guidare la Regione per i prossimi tre anni con la consapevolezza che la maggioranza dei suoi concittadini non si riconosce più nella sua coalizione di governo.
Inoltre – ha proseguito Torselli – la maggioranza regionale è ufficialmente spaccata: il ‘campo largo’ tanto propagandato dallo stesso Giani esiste solo nelle sue narrazioni: inutile facciano finta di niente, ma il vice-presidente della Giunta Regionale e il vice-presidente del Consiglio si sono candidati, alle politiche della scorsa settimana, contro il partito del Presidente del Consiglio e del Presidente della Giunta! E mentre Giani, per dimostrare di avere ancora una maggioranza in Toscana, somma i voti del Pd a quelli di Italia Viva ed Azione, questi ultimi stanno invitando i sostenitori del Pd ad andare da loro!
Al di là delle divisioni a sinistra, noi continueremo a lavorare pancia a terra, sfruttando la nostra forza e la presenza sui territori, per individuare il candidato migliore per strappare la poltrona di Governatore al centrosinistra nel 2025”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
11,213FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati