senatrice di Fratelli d'Italia, Daniela Santanchè

“Mai più vittime lasciate sole, mai più intere comunità che fingono di non vedere gli abusi, mai più il bullismo! Ci sono forze politiche che amano commentare i fatti di cronaca ad uso propagandistico, Fratelli d’Italia ne fa tesoro per lavorare a proposte di legge che cambino in meglio il volto del Paese. È così che dopo i fatti tragici di Manduria, in provincia di Taranto, dove una baby gang ha bullizzato il pensionato Antonio Stano fino a portarlo alla morte, Giorgia Meloni lo ha promesso e la promessa è diventata La proposta di legge per introdurre il reato di bullismo, con pene fino a sei anni.

Sul caso di Manduria i magistrati hanno scritto che il trattamento riservato alla vittima è stato «inumano e degradante per la dignità della persona», comprensivo di «percosse, aggressioni con mazze e bastoni, lesioni, sputi, derisione, offese, bestemmie, incursioni, danneggiamenti, razzie», mentre la baby gang «era consapevole della debolezza della vittima riconducibile alla sua solitudine, allo stato di disagio sociale e ai suoi problemi psichici noti a tutto il paese”. Perché non ci siano mai più Stano, per dire basta ai bulli, Fratelli d’Italia c’è , nella speranza che questa proposta di civiltà non conosca steccati politici”.