Fratelli d’Italia: regime fiscale agevolato per i pensionati stranieri al Sud

92 views

Avete presente quei servizi televisivi dove vi mostrano i nostri pensionati che si sono trasferiti ad esempio in Portogallo, perché lì per 10 anni almeno possono usufruire di un prelievo fiscale agevolato, cioè praticamente percepire la pensione lorda quasi per intero senza alcuna detrazione? E avete presente quando vi è baluginato in testa che potrebbe essere una possibilità anche per l’Italia quella di stabilire un regime fiscale agevolato per pensionati stranieri che vogliano trasferire la loro residenza nel nostro sud, che in quanto a bellezze naturali, clima ed eccellenze culinarie, al Portogallo non ha niente da invidiare. Ebbene, da oggi non è più così, perché Fratelli d’Italia, il partito politico di Giorgia , sta presentando un ddl che va proprio in questo senso.

La proposta di Fratelli d’Italia prevede di applicare alle regioni Sicilia, Calabria, Campania e Puglia il metodo “Portogallo”, cioè introdurre un regime fiscale di favore per i pensionati stranieri che spostano la residenza in queste 4 regioni italiane, appunto sul modello di quello che è stato stabilito dal governo portoghese. Fratelli d’Italia, perciò, chiede al Senato che sia calendarizzato con urgenza questo disegno di legge, che potrebbe essere realizzato in pochi mesi e servirebbe da volano allo sviluppo del Sud. Infatti, il ddl è pienamente compatibile con le regole dell’Unione Europea e non necessita di coperture finanziarie. Secondo le nostre previsioni, potrebbero esserci almeno 100mila nuovi arrivi nell’arco dei prossimi tre anni, in Sicilia, Calabria, Puglia e Campania, con un forte incremento dei consumi locali e degli investimenti privati, nonché dell’occupazione nei settori ricettivi, nella ristorazione e nella edilizia residenziale, oltre che nell’agroalimentare e nell’artigianato.

La proposta prevede che i pensionati che trasferiscono la propria residenza in uno dei comuni del Sud d’Italia possano optare per un’imposta sostitutiva agevolata, per la durata di dieci anni, dei redditi percepiti all’estero derivanti da pensioni e assegni assimilati, a condizione che non siano stati fiscalmente residenti in Italia per un periodo almeno pari a nove periodi d’imposta nel corso dei dieci precedenti l’inizio del periodo di validità dell’opzione. L’imposta che si dovrà versare, calcolata in via forfetaria, sarà pari a 6.000 € per ciascun periodo d’imposta. L’imposta dovrà essere versata in un’unica soluzione entro la data prevista per il versamento del saldo delle imposte sui redditi. Per l’accertamento, la riscossione, il contenzioso e le sanzioni si applicheranno, in quanto compatibili, le disposizioni previste per l’Irpef. L’imposta non sarà deducibile da nessuna altra imposta o contributo.

L’idea di Fratelli d’Italia ci pare molto interessante, e ricorda quella di che si rivolge a Calabria, Sicilia e Sardegna ed ha per obiettivo il ripopolamento di piccoli paesi rimasti spopolati dall’esodo verso le città. Il progetto salviniano si chiama “Zes-Aas”, e abbina Zone economiche speciali già esistenti a un progetto di “Alta accoglienza Sociale”. Il premio per chi trasferirà la residenza fiscale e vivrà almeno sei mesi e un giorno in una delle tre regioni sarà l’esenzione fiscale totale sulla pensione per dieci anni. I requisiti per i comuni ritenuti idonei al progetto sono stringenti, e richiedono: meno di 4000 abitanti e uno spopolamento del 20% negli ultimi 10 anni; la garanzia di una serie di servizi: raccolta differenziata, rete fognaria e illuminazione funzionante, decoro urbano, sanità in particolare pari al livello del Nord-Italia. Inoltre, i comuni che vogliano assicurarsi sgravi fiscali per arrivare a tali obiettivi potrebbero optare per un piano sanitario a breve termine, o farsi commissariare dal ministero della Salute per aumentare il livello di prestazioni.

La proposta di nasce dalla considerazione condivisibile che lo spopolamento progressivo del Sud Italia è un fenomeno che va arginato, in quanto riguarda 1 milione e 800.000 persone (in particolare giovani) che negli ultimi 16 anni sono emigrati altrove, come viene riportato da Svimez.

Tuttavia, rimangono alcune forti criticità da sottolineare:
1. Questa formula include anche i pensionati italiani, ed è di conseguenza meno efficiente, perché lo Stato verrebbe a perdere un forte introito. La proposta infatti non è immediatamente applicabile, soprattutto in funzione della copertura finanziaria necessaria, alla luce del fatto che chi prima versava l’Irpef poi non lo verserebbe più per 10 anni.
2. Riguardo il requisito del servizio sanitario efficiente, non è ancora chiaro quanti soldi ci vogliano per investire nella sanità locale, né a quali criteri debbano esattamente rispondere. È dunque un investimento al quale dovrebbero andare incontro dei comuni già fortemente in difficoltà.
3. La probabile evasione fiscale: non è chiaro come lo Stato intenda vigilare sulla veridicità delle dichiarazioni dei cittadini italiani che potrebbero fittiziamente spostare la propria residenza.

A differenza della proposta di , il disegno di legge di Fratelli d’Italia è immediatamente applicabile, e non necessita di alcun ulteriore adeguamento, in quanto rivolto esclusivamente ai pensionati stranieri o provenienti dall’Unione Europea e non agli italiani.

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

17,966FansLike
4,099FollowersFollow

Leggi anche

Coronavirus, UE: no a cori natalizi e messe solo in TV. Polizia a casa a Natale in Belgio.

La Commissione Europea ha pubblicato una serie di linee guida natalizie per il coronavirus cinese che includono la proposta di vietare il canto comune. Le...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

Coronavirus, UE: no a cori natalizi e messe solo in TV. Polizia a casa a Natale in Belgio.

La Commissione Europea ha pubblicato una serie di linee guida natalizie per il coronavirus cinese che includono la proposta di vietare il canto comune. Le...

Dalla “città ostile alla città amica” attraverso una mobilità sostenibile per le persone diversamente abili

"Il livello di civiltà di un popolo e di uno Stato si misura anche dalla capacità di assicurare alle persone con disabilità inclusione, pari...

Conte premier degli immigrati, dimettiti: Giorgia Meloni in piazza con il Centrodestra.

Circa 200 parlamentari di Centrodestra hanno manifestato davanti Palazzo Chigi contro le nuove norme in materia di sicurezza in discussione alla Camera. Giorgia , Matteo ...

Altro che “modello Italia” per la pandemia: da OMS fotografia impietosa della nostra risposta all’emergenza

Il 25 settembre scorso, con un video sul proprio profilo Twitter, l’Organizzazione Mondiale della Sanità elogiava l’Italia presa come Paese modello per serietà, prontezza...
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x