Remo Sernagiotto, europarlamentare di Fratelli d'Italia
Remo Sernagiotto, europarlamentare di Fratelli d'Italia

“Dal Veneto deve partire un segnale di rilancio per il centrodestra in Veneto. In questi giorni stiamo ponendo le basi per il futuro. Giorgia Meloni farà la differenza anche a Nordest”.

A esserne convinto è l’europarlamentare Remo Sernagiotto che questa mattina al Caffè Pedrocchi di Padova ha preso parte alla presentazione dei candidati veneti di Fratelli d’Italia in lizza per il Parlamento europeo.

“Fratelli d’Italia è una forza credibile, con valori coerenti e forti, con una leader riconosciuta. Sono certo che i veneti sapranno riconoscere gli sforzi fatti da questa squadra che si sta allargando e che ha obiettivi precisi: cambiare l’Europa e cambiare anche l’Italia, a partire da questo Governo, ormai incapace di dare risposte al Paese e al Nordest produttivo, come ormai lamentano – quotidianamente – le categorie produttive”.

Infrastrutture, investimenti pubblici, crescita, mobilità dei giovani e libertà all’istruzione sono tra le priorità di Remo Sernagiotto: “Penso che il Veneto delle partite Iva, dei piccoli e medi imprenditori, delle famiglie che lavorano, abbiano bisogno di Fratelli d’Italia e dei suoi punti chiari e non negoziabili. Del resto, la Lega in Veneto sta rimanendo con il cerino in mano vista l’alleanza nazionale con i 5stelle, per non parlare di una Forza Italia alleata dell’Svp”.

Domani intanto Fratelli d’Italia si è dato appuntamento al Sacrario di Fagarè della Battaglia (Treviso) dove è attesa anche Giorgia Meloni: “Ci sarà pure Elena Donazzan, donna delle Istituzioni, italiana e veneta orgogliosa. Da qui riparte la stagione del centrodestra in Veneto”.

23 maggio 2019

Nella foto, Remo Sernagiotto con alcuni rappresentanti e militanti di Fdi.