Generali russi disperati: reclutano senza tetto e criminali per rinforzare l’esercito

L’esercito russo sta reclutando soldati nei rifugi per senzatetto e sta prendendo in seria considerazione la possibilità di arruolare criminali condannati per combattere l’Ucraina, in una situazione di grave carenza di truppe.

Un funzionario statunitense, che ha parlato con la Reuters a condizione di anonimato, ha dichiarato nella tarda serata di mercoledì che le informazioni di intelligence indicano che la Russia sta soffrendo una “grave carenza di manodopera” in Ucraina.

Dal 25 marzo Mosca non ha reso noto pubblicamente il numero di soldati russi morti durante l’invasione, ma le stime non verificate vanno da 15.000 a 49.000 soldati uccisi.

Giovedì scorso, il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un decreto per aumentare le dimensioni delle forze armate russe da 1,9 milioni a 2,04 milioni, secondo quanto riportato da Reuters. Sembra che per raggiungere questo numero e per compensare le perdite sul campo di battaglia, la Russia stia adottando tattiche di reclutamento non convenzionali.

Il funzionario statunitense, citando informazioni di intelligence, ha dichiarato alla Reuters che ci sono prove “credibili” che suggeriscono che il Ministero della Difesa russo probabilmente inizierà a reclutare criminali condannati in Ucraina per rafforzare l’esercito.

Secondo l’agenzia Reuters, ai criminali verrebbe offerta la grazia e un compenso finanziario in cambio della possibilità di combattere per la Russia.

Il funzionario ha anche detto alla Reuters che l’intelligence suggerisce che il Ministero della Difesa russo sta “costringendo i soldati feriti a tornare in combattimento, acquisendo personale da società di sicurezza private e pagando bonus alle reclute”.

Secondo “Newsweek”, i funzionari di San Pietroburgo hanno lasciato volantini in un rifugio per senzatetto come parte della campagna di reclutamento.

L’associazione di beneficenza per i senzatetto Nochlezhka ha dichiarato a “Newsweek” che il 17 agosto alcuni funzionari dell’amministrazione del distretto Frunzensky di San Pietroburgo hanno visitato uno dei suoi rifugi per parlare con le persone che vi risiedono della possibilità di arruolarsi per combattere.

L’emittente locale “Rotunda” ha dichiarato sul suo canale Telegram che il distretto ha confermato che i suoi rappresentanti hanno visitato il rifugio, ma la direzione non lo ha ordinato. Il media ha condiviso un’immagine del volantino di appello alle reclute intitolato “Entrate in contatto con il servizio militare! Ai candidati di età compresa tra i 19 e i 59 anni, con un’istruzione “non inferiore alla media”, viene richiesto uno stipendio mensile di 200.000 rubli (3.300 euro).

FonteABC.es
Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
9,771FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati