Giornata internazionale della montagna, De Carlo (FdI): pronti a discutere legge, si approvino i crediti di carbonio

“La politica deve decidere se vuole adeguarsi allo “scorrere dell’acqua”, che vede i cittadini lasciare la montagna e le periferie per le città, o se vuole invertire la tendenza: bisogna mettere risorse per sostenere chi vive e presidia la montagna, ma anche adottare politiche che consentano alle comunità di svilupparsi economicamente, come i crediti di carbonio. La montagna deve passare dall’essere problema ad essere risorsa”.
Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia Luca De Carlo, presidente della Commissione Agricoltura di Palazzo Madama e sindaco di Calalzo di Cadore.
“30 anni fa, il 70% dei cittadini viveva in aree rurali; oggi la percentuale è quasi pari, ma tra 30 anni il 70% vivrà nelle zone urbane. Con questi dati e questa tendenza – osserva De Carlo – è difficile far percepire e capire anche allo stesso legislatore che la montagna non è solo un posto di villeggiatura. Il turismo è una risorsa importante, ma non è l’unica e – soprattutto – in montagna non si vive solo nei mesi turistici, anzi: è proprio nei mesi di “morbida” che si registrano i problemi maggiori, soprattutto in termini di servizi ai cittadini. Dall’altro lato, bisogna uscire dalla logica delle politiche “modello riserva indiana”: è necessario mettere tutti i cittadini nelle identiche condizioni, sapendo che ci sono realtà come quelle montane dove i costi dei servizi, anche quelli essenziali, sono pesantemente diversi”.
“È per questo – conclude De Carlo – che bisogna dare alla comunità locali le possibilità di sviluppare la propria economia già ora, perché non esiste autonomia senza risorse. Proprio in questo senso vanno i nostri emendamenti alla Finanziaria sui crediti di carbonio che possono portare veramente risorse e risposte concrete per gli enti montani”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Discussioni

12,117FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati