Giustizia: Delmastro (FdI), riforma è pannicello caldo

Maggioranza dilaniata fra ultras garantisti e ultras giustizialisti

“La riforma della penale licenziata dal Ministro Cartabia rimane un pannicello caldo il cui unico obiettivo è tenere unita una maggioranza dilaniata più che mai sui temi della giustizia. Archiviata l’infausta parentesi Bonafediana, non è però stata reintrodotta la prescrizione a tutela e garanzia degli italiani di non vivere in un universo concentrazionario di indagati e imputati a vita. La priorità dei reati da perseguire rimane assegnata alle Procure, creando un sistema giudiziario a geografia variabile. Il tema della separazione delle carriere non e’ minimamente in agenda.
La fine delle porte girevoli fra magistratura e politica rimane inevaso a partire dalle centinaia di magistrati collocati ai ministeri che occupano ogni spazio della politica.
C’è n’è a sufficienza per dire che ancora una volta la rimane il campo delle mediazioni al ribasso di una maggioranza dilaniata al suo interno fra ultras garantisti e ultras giustizialisti. Gli italiani attendevano un processo liberale e pene certe: il processo rimane illiberale e le pene rimangono incerte, ma la maggioranza è tristemente salva. Un triste epilogo per l’esperienza Cartabia”.
Lo dichiara Andrea Delmastro, deputato e responsabile di Fratelli d’Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,179FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati