I soldati si ribellano al Generale russo: armi puntate contro il superiore.

Un audio intercettato dall'intelligence ucraina descrive i soldati russi che quasi fanno saltare in aria il loro generale per avergli ordinato di andare al fronte. La telefonata, fatta da un militare che ha contattato la moglie, descrive un'unità a Donetsk che ha affrontato il generale russo Valeriy Solodchuk. 

Una telefonata intercettata indica che i soldati russi hanno quasi ucciso un alto generale che aveva ordinato loro di andare al fronte, secondo l’intelligence ucraina. Martedì, i servizi di sicurezza ucraini hanno diffuso un audio che descrive la situazione.

La telefonata, che si dice sia stata fatta da un soldato che ha contattato la moglie, descriveva un’unità a Donetsk che si scontrava con il generale Valeriy Solodchuk, comandante della 36ª Armata, dopo che questi aveva ordinato loro di combattere. Quasi tutti i 215 soldati su 600 rimasti nel battaglione si sono rifiutati di seguire le istruzioni di Solodchuk, si sente dire dal soldato, anche se il loro contratto con l’esercito russo li obbligava a seguire gli ordini.

“Quasi tutta la nostra batteria ha rifiutato”, ha detto l’uomo nella registrazione. Ha aggiunto che Solodchuk ha iniziato ad agitare la pistola e a sparare, gridando: “Ti sparo se non vai lì!”. “Poi, un giovane gli ha risposto: ‘Vai pure!’ Cazzo, ha tirato fuori una granata, ha tolto la spoletta e ha detto: ‘Dai, sparami! Voleremo insieme’. Questo è quanto. Anche i ragazzi delle forze speciali hanno iniziato a puntare le loro armi contro di noi. Così, abbiamo puntato le nostre armi contro di loro”. “Comunque, ci siamo quasi sparati a vicenda. È salito sulla sua bobik e se n’è andato”, ha detto l’uomo nell’audio, riferendosi a una specie di jeep russa.

Nelle ultime settimane la Russia ha dovuto ridimensionare i suoi obiettivi di guerra, che inizialmente hanno visto le sue forze armate non riuscire a conquistare Kiev. Ora le forze russe si stanno concentrando sulla conquista della regione del Donbass, nell’Ucraina orientale.

Ma la guerra è stata estremamente costosa per la Russia e le truppe e i rifornimenti stanno diminuendo. “La nostra brigata non può catturare nulla perché non c’è più niente”, ha detto la voce audio dei suoi compagni. Altri rapporti hanno descritto un numero crescente di soldati e mercenari russi che si rifiutano di combattere in Ucraina.

La scorsa settimana il “The Guardian” ha riferito che 115 membri della guardia nazionale russa sono stati licenziati per essersi rifiutati di combattere.

FonteABC.es
Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,496FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati