Il 4 e 5 agosto ad Anagni la terza edizione del Festival di CulturaIdentita’

57 views

Si terra’ ad Anagni martedi’ 4 e mercoledi’ 5 agosto il Festival di CulturaIdentita’. Per la terza edizione della kermesse, intitolata “La citta’ dei Papi. Tra arte e fede”, convergeranno nella citta’ del celebre schiaffo i grandi nomi del giornalismo e della cultura italiana. Dopo il debutto a San Vito dei Normanni in Puglia, tenutosi tra le pietre miliari del Castello Dentice di Frasso, e l’evento “Turismo e’ Futurismo” a La Spezia, il festival promosso dall’Associazione CulturaIdentita’ e patrocinato dalla Provincia di Frosinone, si riappropria di un luogo dal forte valore identitario.

La due giorni aprira’ il 4 agosto, alle ore 21.30 in Piazza Innocenzo III con il saluto istituzionale del sindaco di Anagni Daniele Natalia e dell’assessore alla Cultura Carlo Marino. A seguire, il Fondatore di CulturaIdentita’ Edoardo Sylos Labini, che condurra’ le due serate, si confrontera’ con lo psichiatra Alessandro Meluzzi e con il filosofo Diego Fusaro. Verra’ poi consegnato il Premio CulturaIdentita’ EffettoArte, realizzato grazie al contributo di Art Now degli editori Serradifalco e Vmsrl, all’artista e scultore italiano di fama internazionale Jago che, dopo aver mosso i suoi primi passi ad Anagni, si e’ affermato nel panorama artistico con la creazione “HabemusHominem” realizzata dopo le dimissioni di Papa Ratzinger che provocatoriamente mette a nudo l’uomo dietro il Pontefice. Il critico d’arte Angelo Crespi e il direttore della rivista “Exibart” Cesare Biasini Selvaggi racconteranno poi il grande legame della citta’ ciociara con il Maestro Tommaso Gismondi che, proprio alla citta’ di Anagni, ha regalato il suo studio e le sue creazioni come la Pala d’altare in bronzo nella Cappella Europa o le Porte della Biblioteca Vaticana e dell’Archivio Segreto Vaticano, a San Pietro.

La galleria rimarra’ aperta per tutta la durata della manifestazione. Il 5 agosto, alle ore 19, avra’ luogo la presentazione del libro “Un’altra liberta’” scritto dal cardinale Camillo Ruini e dal senatore Gaetano Quagliariello. A moderare l’incontro il direttore del mensile “CulturaIdentita’” Alessandro Sansoni. Alle 21.30, sempre sul palco di Piazza Innocenzo III, il faccia a faccia tra Edoardo Sylos Labini e il giornalista e saggista Magdi Cristiano Allam.

All’incontro prenderanno parte il vicedirettore de “Il Giornale” Francesco Maria Del Vigo, il componente del Cda Rai Giampaolo Rossi e l’onorevole Federico Mollicone, membro della Commissione Cultura alla Camera dei deputati. Ad accompagnare le due serate del festival saranno le note della cantante Alma Manera e le letture dell’attore Marco Prosperini.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

17,856FansLike
3,849FollowersFollow

Leggi anche

30 anni dopo ‘La Foiba Grande’ di Carlo Sgorlon, Stefania Conte rompe il silenzio e racconta il genocidio delle foibe nel romanzo ‘La Stanza...

In Friuli Venezia Giulia vive una scrittrice nata a Venezia, che ha dedicato gli ultimi due anni di lavoro a fornire un quadro nuovo,...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

30 anni dopo ‘La Foiba Grande’ di Carlo Sgorlon, Stefania Conte rompe il silenzio e racconta il genocidio delle foibe nel romanzo ‘La Stanza...

In Friuli Venezia Giulia vive una scrittrice nata a Venezia, che ha dedicato gli ultimi due anni di lavoro a fornire un quadro nuovo,...

#InginocchioperSamuel. Gioventù Nazionale scuote l’Occidente contro la violenza islamista.

Non ho visto nessuno della sinistra, nessun intellettuale, nessun globalista, inginocchiarsi per Samuel, il professore francese decapitato a Parigi al grido di "Allah Akbar". Mi...

La Stella Rossa sul grattacielo di Fiume.Lettera aperta di un italiano alle autorità croate.

Signor Primo Ministro della Repubblica di Croazia, Andrej Plenković, Signor Sindaco di Fiume, Vojko Obersnel Con sorpresa e dolore abbiamo appreso della posa di un...

Foibe, Meloni: da ANPI parole indegne su Norma Cossetto

La notte fra il 4 e il 5 ottobre 1943 l’incolpevole Norma Cossetto veniva infoibata dopo essere stata stuprata ripetutamente dai partigiani slavocomunisti. Le era...
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x