Il Movimento 5 Stelle “castra” la Lega che cede sulla castrazione chimica

Alla Camera passa l’emendamento sul Revenge Porn con il voto unanime di tutti i partiti. Viene così introdotto il reato di “porno vendetta” con grande soddisfazione di che con Fratelli d’Italia si era battuta per questa norma di civiltà. «Oggi Fratelli d’Italia ha sostenuto e votato l’introduzione del reato di porno vendetta, ha detto la Meloni – la diffusione di immagini e intimi senza il consenso della persona interessata: una norma di civiltà che l’Italia non poteva più attendere. Una bella pagina per il nostro Parlamento».

Tuttavia, nella stessa sede, si è consumato un nuovo strappo tra Movimento 5 Stelle e Lega, con i primi che hanno fatto cedere i secondi sull’introduzione della “Castrazione Chimica” per gli stupratori. Ancora una volta i temi cari alla Lega e al centrodestra vengono accantonati per non irritare gli alleati di governo grillini, dice Fratelli d’Italia che parla di “Lega castrata dal M5S”.

FdI, infatti, aveva sottoscritto l’emendamento sulla castrazione chimica e annuncia che lo riproporrà sotto forma di odg “sperando che la Lega non si faccia più ‘castrare’ come avvenuto anche oggi dai diktat del M5S e torni a ragionare da vera forza di centrodestra”.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,404FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati