mercoledì, Settembre 23, 2020

Il Superuomo contro ogni avversità – Lettere patriottiche

Ubermensch è il termine corretto ad indicare colui che avrà il compito di diventare l’exemplum. Ma di cosa dovrà diventare l’esempio ? E chi dovrà assolvere a questo compito ? Nietzsche ha provato a dare una sua interpretazione. Il Superuomo, meglio tradotto come “Oltreuomo”, deve essere quanto di più vicino ci sia alla perfezione divina in terra. Un essere nuovo che sa discernere il Bene dal Male dal momento che, in passato, è stato in grado di vivere sia l’uno che l’altro sentimento. Ha imparato a conoscerli. Ha imparato ad apprezzarne i pregi ed ad evitarne i difetti.

Ma il Superuomo non è uno specula principis, non è un uomo sempre buono, un uomo sempre bonaccione con tutti coloro che gli mettono i bastoni fra le ruote. Il Superuomo è colui che è riuscito a fondere completamente la sua idea, il suo ideale con il suo essere persona. Una cosa unica, inscindibile. Non solo, insomma, non deve essere contraddittorio ma retto e quanto mai deciso in tutto quello che fa o dice, ma il Superuomo deve essere esso stesso il leader della sua idea. Spieghiamoci meglio, la differenza sostanziale tra boss e leader sta nella sua posizione della gerarchia sociale. Il boss controlla dall’alto ed impartisce ordini che devono categoricamente essere rispettati. I meriti vanno solo a lui, i demeriti si devono, invece, ripartire tra tutti gli operatori. Il leader è colui che, tra tutti gli altri – un primus inter pares -, si pone alla guida dei compagni e li conduce alla realizzazione di un progetto, sia esso di lavoro, di vita o di costume.

Il Superuomo è colui che cerca il suo nemico. La paura non va mai nascosta, messa da parte o evitata. Bisogna essere in grado di fronteggiarla. Questo non significa, come molti potrebbero pensare, diventare dei Terminator ossia diventare soggetti quanto mai irascibili e privi di senno. Al contrario, essere un Superuomo significa saper scindere quello che è giusto da quello che è sbagliato sapendo, in ogni momento, come rispondere a chi lo fronteggia. Non è sempre giusto, infatti, ribattere o controbattere. A volte, al contrario, il silenzio è l’arma che più deve essere utilizzata. Un’arma letale, che fa apparire mansueti ed inermi quando, al contrario, si sta solo elaborando e metabolizzando una risposta ed un atteggiamento che siano superiori al mero botta e risposta.

E’ proprio questa la parola che bisogna cogliere: superiore. Essere superior nei confronti di qualcun altro non significa assumere un comportamento razzista ma, quanto più, oligarchico. Non tutti, infatti, possono diventare Superuomini e, di conseguenza, non tutti sanno cosa voglia dire essere un Superuomo e cosa ne comporti. Chi già lo diventa può mostrare la via, impervia e caotica ma difficilmente potrà essere un maestro di vita. Ognuno, infatti, è diverso l’uno dall’altro sia per comportamento che per atteggiamenti.

Ecco che, quindi, questo Meta – umano è pronto a lottare per la sua figura, per il suo ideale. Un’avventura, la sua, che si spinge lontano dal più democratico dei pensieri, dal più paritario ed ugualitario. Al contrario, l’unica necessità è quella di emergere, anzi, risorgere dalla plebe per puntare ad maiora.

Tommaso Lunardi
Tommaso Lunardi
Nato a Padova nel 1998, è attualmente studente di Scienze della Comunicazione all'Università di Verona. Ha collaborato con altre riviste del settore tra cui Il Primato Nazionale. Ama la letteratura classica e moderna, la storia, il giornalismo e la scrittura. È anche un grande appassionato di motorsport e di musica, in particolare heavy metal. Sempre pronto all'azione.
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

17,824FansLike
3,701FollowersFollow

Leggi anche

Con le leggi “buoniste” la Bibbia diventa illegale.

La parola di Dio istiga all'odio? A chiederselo con un certo grado di preoccupazione sono i vescovi scozzesi alle prese con il disegno di...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

Con le leggi “buoniste” la Bibbia diventa illegale.

La parola di Dio istiga all'odio? A chiederselo con un certo grado di preoccupazione sono i vescovi scozzesi alle prese con il disegno di...

Il 4 e 5 agosto ad Anagni la terza edizione del Festival di CulturaIdentita’

Si terra' ad Anagni martedi' 4 e mercoledi' 5 agosto il Festival di CulturaIdentita'. Per la terza edizione della kermesse, intitolata "La citta' dei...

Francia, la cristianofobia è aumentata del 300% in 10 anni. Cresce anche in Europa.

Il numero di incidenti anticristiani registrati ufficialmente in Francia è aumentato del 285 per cento tra il 2008 e il 2019, secondo Ellen Fantini,...

I vescovi statunitensi dichiarano il “Giorno del lutto” per la conversione di Santa Sofia a Moschea

I vescovi cattolici degli Stati Uniti si sono uniti alla Chiesa greco-ortodossa nel proclamare il 24 luglio un giorno di "lutto e manifesto dolore"...
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x